Home Eventi 20 marzo: appuntamento con stelle cadenti, eclissi di sole ed equinozio di...

20 marzo: appuntamento con stelle cadenti, eclissi di sole ed equinozio di primavera

390
0
CONDIVIDI

Il 20 marzo, in concomitanza con l’equinozio di primavera, è prevista l’unica eclissi solare del 2015. Visibile anche dall’Italia, anche se solo in maniera parziale, intorno alle 9 del mattino, raggiungerà l’apice verso alle 10:30, per concludersi definitivamente dopo circa un’ora.

Da Milano, sarà possibile vedere la luna ricoprire il sole solamente per il 70% del disco totale; da Palermo, invece, il sole apparirà oscurato solo per il 55%.

Visibile comunque da Nord a Sud, l’eclissi sarà accolta da diversi eventi, organizzati con l’aiuto di esperti e in piena sicurezza. Ricordate, infatti, che il sole non va mai guardato direttamente, per evitare di compromettere la vista.

eclissi 2015

L’eclissi sarà maggiormente visibile per chi vive nei Paesi Scandinavi e nel Nord Europa. Oscuramento totale, invece, nell’Atlantico Settentrionale, nelle Isole Faeroer e nelle Isole Svalbard. Visibile anche dall’Africa Settentrionale e dall’Asia Settentrionale.

Come dicevamo all’inizio, lo spettacolo cade in concomitanza con l’equinozio di primavera, il momento astronomico che segna il passaggio alla “luce”: dopo l’equinozio, le ore di luce superano quelle del buio.

Uno spettacolo astronomico molto atteso dagli appassionati, che però sta creando non poche preoccupazioni ai gestori delle reti elettriche europee. L’eclissi parziale di Sole prevista per il prossimo 20 marzo,  potrebbe, infatti, “mettere a rischio l’approvvigionamento energetico europeo, e la possibilità d’incidenti non può essere del tutto esclusa”. Questo almeno, quanto affermato da un rapporto congiunto della rete europea dei gestori di sistemi di trasmissione elettrica Entsoe.


Ma non finiscono le sorprese! Marzo, infatti, vedrà la presenza sempre più brillante di Venere dalle prime ore dopo il tramonto, mentre Saturno tornerà ad affacciarsi nella seconda parte della notte.

La cometa C/2014 Q2 Lovejoy continuerà ad essere la ‘regina solitaria’ del cielo, tanto che sarà possibile osservarla anche con un piccolo telescopio.

Il 19 marzo, inoltre, sarà previsto uno sciame di stelle cadenti. Le eta Virginidi raggiungeranno la loro massima visibilità nella notte tra il 19 e il 20 marzo, quando il cielo sarà completamente buio.

(Foto in evidenza: Tomoaki INABA; foto interna: theliberal.ie)