greenface mascherina biodegradabile

La mascherina biodegradabile prodotta con i semi che puoi piantare dopo l’uso

La nuova mascherina biodegradabile è stata battezzata con il nome di GreenFace, il suo inventore, il colombiano Héctor Mauricio Páez, assicura che è un’alternativa economica, funzionale e biodegradabile al 100% per ridurre l’impatto ambientale generato dalle mascherine monouso.

Sebbene esistano già alcune mascherine biodegradabili, questa si distingue per contenere i semi. Una volta che le GreenFace esauriscono la loro funzione, possono essere piantati nel terreno. Il suo tempo di degrado inizia una volta interrato e può durare dai 30 ai 60 giorni.

antibatterico, maschera, biodegradabile, semi, cellulosa, coronavirus

Héctor Mauricio Páez, è già stato nominato quattro volte miglior inventore colombiano dalla Soprintendenza dell’Industria e del Commercio della Colombia. Questa volta è stata nominata per la sua maschera biodegradabile. È realizzato con fibre di cellulosa, contiene agenti antibatterici e semi ed è anche ipoallergenico.

Come se non bastasse, una delle sue versioni è molto pratica da usare; aderisce direttamente al viso con un adesivo acrilico atossico per evitare problemi alla pelle. E il classico elastico è realizzato con cordini o gomme di cotone o lattice biodegradabili.

Video – GreenFace

GreenFace: [email protected][email protected]

Altre iniziative simili

Dall’altra parte del mondo, uno studio preliminare del Dipartimento di Scienza e Tecnologia filippino ha dimostrato che l ‘”abacá” – una pianta molto simile al banano – è più resistente all’acqua rispetto alle maschere N-95 utilizzate sinora.

Secondo lo studio, questo materiale è altrettanto resistente al poliestere, un materiale utilizzato nella produzione di mascherine facciali commerciali, ma con il vantaggio di decomporsi in soli due mesi.

Questa fibra “abacá” è già ampiamente utilizzata nelle Filippine per la produzione di bustine di tè e banconote.

greenface mascherina biodegradabile

Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto