ACROVASCULITE ACUTA COP

Acrovasculite acuta in bambini e adolescenti: esiste un nesso con il Covid-19?

Su chat e gruppi medici dedicati al Covid-19 sono sempre più spesso postate foto di mani e piedi di bambini e adolescenti che presentano lesioni e arrossamenti dolenti a livello delle dita.

Il fenomeno pare non avere nulla a che vedere con la più comune mani-piedi-bocca, un’infezione virale causata da diversi tipi di Enterovirus, in particolare Coxsackie A16 ed Eretorovirus 71, molto comune nei bambini al di sotto dei 5 anni, che tende a risolversi spontaneamente in 2 settimane.

La malattia si presenta sotto forma di un esantema su mani, piedi e bocca, si sviluppa col contatto con feci, secrezioni come muco o saliva contaminate. Il virus è veicolato anche dal liquido delle vescicole di una persona infetta oppure per via aerea, tramite le goccioline emesse con la tosse, gli starnuti o parlando.

Il case-report della dermatologia pediatrica di Bari

Dalla dermatologia pediatrica di Bari viene un interessante case-report dal titolo: “Acroischemia acuta del bambino in tempo di Covid-19“;un documento in cui viene segnalata non solo la positività al tampone per Covid-19 di 2 adolescenti che presentavano le lesioni cutanee, ma viene enfatizzato il parallelismo della diffusione epidemica del Covid-19 con la diffusione epidemica di un gran numero di casi con tali lesioni acrali”.

Nel documento si legge “negli ultimi decenni non c’era mai capitato di vedere contemporaneamente due eventi così eccezionali: un’epidemia virale con un tasso di mortalità del 10% dei soggetti positivi al tampone e un’epidemia di lesioni acroischemiche di alcune dita in bambini e adolescenti asintomatici”.

Il mancato schiarimento alla digito-pressione di tali lesioni ne denota poi la verosimile natura vasculitico-ischemico-emorragica: le vasculiti ossia un ampio gruppo di patologie pediatriche, di gravità variabile, legate all’infiammazione su base infettiva o immunomediata di vasi sanguigni.

Il decorso dell’acrovasculite pediatrica da Covid-19 sembrerebbe benigno, dal momento che i casi descritti sembrano risolversi, con completa guarigione, nell’arco di 14-20 giorni.

ACROVASCULITE ACUTA
Covid-19: si cerca di capire quanto la sua diffusione sia connessa a casi, sempre più numerosi, di acrovasculite acuta in bambini e adolescenti

I sintomi dell’acrovasculite acuta

Le lesioni interessano bambini e adolescenti, interessando di solito i piedi, talora le mani ed in qualche caso la regione plantare. Le lesioni:

  • interessano in media 3 dita, spesso separate da dita non affette
  • sono tondeggianti, di pochi millimetri, multiple
  • colpiscono l’interno dito, con una netta demarcazione a livello metatarso-faringeo
  • inizialmente hanno un colore rosso-violaceo o bluastro
  • possono diventare bollose
  • possono presentare croste nerastre durante a successiva evoluzione
  • sono di solito dolenti
  • si evolvono nel giro di 2 settimane

Conclusioni

E’ lecito che ci si interroghi sul nesso tra queste manifestazioni in bambini e adolescenti e il Covid-19 e, magari, anche su come bambini e adolescenti asintomatici sul piano sistemico e respiratorio, possano talora esprimere l’infezione con manifestazioni minori di questo tipo.

Al di là di ogni ipotesi di nesso tra il Coronavirus e l’acrovasculite acuta pediatrica, non si può escludere che possa rendersi necessaria una biopsia cutanea per chiarirne la natura, se non altro nei pazienti che presentino maggiore gravità di tali lesioni .

acrovasculite acuta, adolescenti, bambini, covid-19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.