sangue di serpenti

Soldati in Thailandia bevono sangue di serpenti. Pratiche che potrebbero portare a nuove pandemie

Sangue di serpenti: Migliaia di militari da tutto il mondo si recheranno in Thailandia ad agosto per le esercitazioni militari congiunte Cobra Gold.

L’anno scorso, i partecipanti sono stati filmati mentre uccidevano polli a mani nude, scuoiavano e mangiavano gechi vivi, consumavano scorpioni vivi e tarantole, decapitavano cobra e bevevano il loro sangue, e si dilettavano nell’uccisione e nel consumo ritualizzati di animali.

Le giungle sono piene di frutti e altre piante nutrienti e commestibili, quindi perché il personale militare dei paesi di tutto il mondo decapita serpenti, ne beve il sangue e lo chiama “addestramento” alla sopravvivenza?

La PETA ha inviato una lettera urgente al Ministro delle Forze Armate, Florence Parly, esortandola a chiedere che gli organizzatori delle esercitazioni sostituiscano definitivamente l’uso di animali vivi negli esercizi di sopravvivenza dell’approvvigionamento alimentare con metodi di addestramento senza animali più efficienti ed etici.

Leggi anche—–>Pelli esotiche: serpenti gonfiati con aria compressa, coccodrilli pugnalati. La denuncia di Peta

Invitare i militari in Thailandia a bere il sangue di serpenti decapitati è il tipo di sciocchezze che potrebbe innescare la prossima pandemia.

L’uso di animali vivi durante Cobra Gold pone un rischio di diffusione di zoonosi simili a COVID-19, mettendo in pericolo i soldati e il pubblico in generale. I virus come SARS-CoV-2 provengono probabilmente da pipistrelli e sono stati trasmessi per la prima volta all’uomo attraverso il contatto con un ospite intermedio animale.

Sebbene questo addestramento sia pubblicizzato come un esercizio di approvvigionamento alimentare, i funzionari hanno ammesso che aveva lo scopo di creare uno spirito di cameratismo tra i soldati alla maniera del barbaro nonnismo. Questo obiettivo potrebbe essere raggiunto facilmente e in sicurezza con altri mezzi che non comportino la sofferenza e la morte degli animali.

Unisciti alla PETA per invitare le forze armate francesi a chiedere che gli organizzatori di Cobra Gold sostituiscano permanentemente l’uso di animali vivi negli esercizi di sopravvivenza dell’approvvigionamento alimentare con metodi di addestramento più liberi da animali, efficienti e più etici.

Firma la petizione—->https://www.petaasia.com/news/military-cobra-gold-animal-abuse-thailand/

Cobra Gold, Sangue di serpenti


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto