Golden Retriever: origini, carattere e qualità del cane “perfetto”

87398
6
CONDIVIDI

Scopriamo il Golden Retriever: caratteristiche, carattere e impieghi del cane “perfetto”.

Perfetti come baby sitter, amici delle persone anziane, estremamente intelligenti e affidabili. Se si impara a conoscere il Golden Retriever non si fa fatica a capire perché viene chiamato il cane “perfetto“.

Nato nell’Ottocento, per volontà di un Lord inglese, è stato impiegato soprattutto nella caccia, come cane da riporto. Ma le sue caratteristiche lo rendono uno straordinario compagno per l’uomo, in tutte le età e condizioni.

Ecco origini, qualità e caratteristiche di questa razza straordinaria.

Golden Retriever: il nome

Detto in italiano fa meno “effetto” rispetto alla terminologia inglese. Ma la traduzione esatta di Golden Retriever è: cane da riporto dorato. Tutti i Retriever, infatti, appartengono a tale categoria: i cani da riporto sono quelli specialmente addestrati per riportare la selvaggina abbattuta.

Golden invece si riferisce al suo manto caratteristico, dal colore dell’oro.

Golden Retriever: le origini

La nascita di questa razza pare si debba a un nobile scozzese, Lord  Dudley, duca di Tweedmouth. Tra la fine degli anni ’50 e gli anni ’60 dell’Ottocento, Dudley acquista un Flat-Coated Retriever di colore giallo, di nome Nous. Dopo una serie di incroci, in particolare con il Tweed Water Spaniel (razza oggi scomparsa), è nato il Golden l’animale che tutti abbiamo imparato a conoscere e amare.

Golden Retriever: le caratteristiche

Cane di taglia grande di tipo braccoide (orecchie pendenti e muso rettangolare). Le femmine hanno un’altezza al garrese che va dai 51 ai 56 centimetri, mentre i maschi dai 56 ai 61. Il peso massimo può raggiungere anche i 44 chilogrammi, ma abitualmente è tra i 27 e i 36 kg.

Il suo aspetto è armonioso ed equilibrato. Il movimento è regolare, ma possente, capace di buona spinta. Ha un passo lungo e libero.

Una delle caratteristiche specifiche del Golden sono gli occhi. Di colore marrone intenso, ben distanziati e circondati da bordi scuri. Si fanno notare per l’espressione gentile.

Il pelo è lungo e inconfondibilmente dorato, può essere sia liscio che ondulato. Il Golden Retriever è un animale piuttosto longevo: quando viene trattato bene, può raggiungere e superare i 15 anni.

Il cane “perfetto”

Alcuni addetti ai lavori definiscono il Golden come il cane perfetto, a causa del suo carattere inimitabile. Questa razza racchiude infatti in sé tante qualità positive.

È molto docile ed esprime dolcezza verso gli esseri umani, soprattutto verso i bambini a cui si affeziona molto. Questo aspetto rende il Golden un perfetto compagno di giochi! Malgrado il suo carattere dolce e affettuoso, non è mai invadente e sa rispettare gli spazi dei suoi ‘padroni’ umani, con cui si trova sempre a proprio agio.

Come succede con diverse specie di retriever (che sono stati addestrati nel corso dei secoli), è facile da educare e impara velocemente. Estremamente intelligenti, sono considerati quarti per obbedienza ai comandi solo dopo Border Collie, Barbone e Pastore Tedesco.

È estremamente adattabile a qualunque tipo di ambiente, anche se si trova a proprio agio soprattutto negli spazi aperti, a causa della sua stazza. A volte è impiegato, a sproposito, come cane da guardia. Anche se è molto sicuro di sé, in realtà il suo carattere affabile e gentile lo rende inadatto a tale scopo. Quando cresce in un contesto sano, non è per nulla aggressivo, né nervoso.

Uno dei tratti peculiari di questa razza è il loro entusiasmo incontenibile!

Il Golden Retriever e la pet therapy

Le caratteristiche di cui abbiamo parlato finora, fanno del Golden un cane particolarmente adatto per la pet therapy. In questo contesto viene impiegato soprattutto per le lunghe degenze. Ci sono purtroppo tante malattie e disturbi che costringono al letto il paziente, anche per lunghi periodo. Il Golden Retriever può aiutare a eliminare la solitudine e la depressione che intervengono in questi casi. È ideale anche per le persone anziane che vivono da sole.



Il Golden è specialmente adatto per chi soffre di disturbi comportamentali. Grazie alla sua delicatezza e sensibilità, l’animale riesce a entrare in contatto con chi ha difficoltà di comunicazione con gli altri: il linguaggio dei gesti e degli sguardi fa il “miracolo” e ridona la voglia di vivere e relazionarsi a molte persone in difficoltà.

In alcuni casi, questi animali hanno persino aiutato le vittime di stupro a ricevere un po’ di conforto dopo il trauma.

  • Ludo

    Ne ho 1 che ho adottato 4 anni fa e confermo è proprio così, gran bel cane , affidabile al 100%

  • Maresa

    E da poco che abbiamo Perla di 4 mesi dolcissima ed ubbidiente e molto coccolosa, cani ne abbiamo avuti molti ma di Perla ne siamo entusiasti e ci siamo innamorati subito.

  • mariagrazia moresca

    L’articolo descrive pienamente la bellezza e le qualità del Golden retriever, ho avuto la fortuna di averne una: Sandy..ha vissuto con me per ben 16 anni e mezzo…indimenticabile.

  • Dario

    Perfetto è proprio il cane perfetto!!!
    La mia Shila è vissuta 16 anni e l’anno scorso ci ha lasciati ….un cane dolce ubbidiente e coccolone il cane ideale per mia figlia Federica che la adorava
    Mi piace pensarla lassù a correre nell’immensita’

  • Ilaria

    Ottima presentazione di questa razza inimitabile ed ineguagliabile io ho la mia Camilla da due anni quasi.. e’ la mia vita la cosa più bella che ho.. il mio sorriso razza buona e piena d’amore

  • gabriella

    La descrizione è perfetta come le qualità di questa splendida razza.Io ho avuto la fortuna di averlo con noi per quattordici anni e la gioia e l’affetto che ci ha dimostrato è indescrivibile. Ci manca tuttora e se potessi ne prenderei subito un altro anche se il mio Ciakky penso che sarebbe insostituibile.