Home Animali “Gli animali sono esseri senzienti”: approvata legge rivoluzionaria

“Gli animali sono esseri senzienti”: approvata legge rivoluzionaria

785
0
CONDIVIDI

Gli animali sono esseri senzienti: è questa la novità rivoluzionaria contenuta in una legge recentemente approvata in Nuova Zelanda, che modifica il precedente “Animal Welfare Bill”, a vantaggio dei diritti degli animali. Una norma di portata storica che riconosce quindi la capacità degli animali di provare emozioni, compresi il dolore e l’angoscia. Una definizione che non mancherà di avere conseguenze pratiche sulla vita degli animali e su quella delle persone che se ne prendono cura: dai padroni amorevoli a chi ha intenzioni meno lodevoli.

Tutti noi possiamo capire che gli animali hanno emozioni, basta usare i propri occhi: vivono l’ansia da separazione e mostrano sofferenza. E questo è un sentimento quasi umano”, ha spiegato Donna Walzl, manager neozelandese della SPCA, organizzazione non governativa che si occupa del benessere degli animali. “La stessa cosa accade quando vediamo animali trascurati o che hanno problemi concreti e reali di benessere psicofisico. Soffrono molto per questo. Lo si può vedere nei loro occhi“.

Prima dell’approvazione, secondo l’SPCA, gli animali erano considerati come degli oggetti agli occhi della legge neozelandese. Ora invece le cose possono cambiare davvero: “Le aspettative sul benessere animale stanno cambiando rapidamente”, ha dichiarato il dottor Steve Merchant, presidente dell’Associazione dei Veterinari Neozelandesi. “La nuova norma allinea la nostra legislazione con il cambiamento di mentalità che si è verificato nella nostra nazione per quanto riguarda il ruolo degli animali nella società”.


Gli emendamenti presentati hanno modificato profondamente la legge precedente, soprattutto per quanto riguarda il benessere degli animali e la prevenzione delle loro malattie. È stato inserito un bando totale per lo sfruttamento degli animali nei test per i prodotti cosmetici e allo stesso tempo è stato realizzato uno schema di condanne e sanzioni per punire i reati di bassa e media gravità in maniera più efficace. Per tenere sotto controllo la salute degli animali, saranno inoltre creati degli ispettori specifici.

Nel dettaglio, la nuova normativa prevede:

  • Il riconoscimento degli animali come esseri senzienti
  • L’obbligo per i proprietari degli animali di provvedere al loro benessere in maniera appropriata
  • L’elencazione dei comportamenti permessi e non permessi quando ci si occupa di animali o classi di animali
  • L’instaurazione di un iter che porti a un regolamento preciso, per normare la presenza di animali nella ricerca, nei test medici e nell’insegnamento
  • La creazione di due Comitati ufficiali, per il Welfare Animale e per l’Etica nei confronti degli Animali, che si occuperanno di creare una serie di codici comportamentali nei settori di propria competenza.

(Foto: Dave Parker)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here