animali esotici domestici

Animali esotici domestici: è giusto tenerli in casa o no? Le ragioni dei pro e contro

Da sempre l’uomo condivide con gli animali diversi momenti della vita, ma oggi gli animali esotici sono praticamente tenuti in casa come animali domestici, proprio alla stregua di cani e gatti. Originariamente parlando, per animali esotici ci si riferisce a specie considerate animali selvatici, oggi tenute come animali da compagnia. Ogni stato ha la sua definizione di animale domestico esotico. Ma tenere un animale esotico in casa è legale?

Cosa prevede la legge

La possibilità di tenere animali esotici in casa è regolamentata da un accordo sul Commercio internazionale di specie a rischio di estinzione (Cites), chiamato anche Convenzione di Washington, applicato in 127 Paesi, Italia compresa, dove è in vigore dal 1980 e dove dal 92 è servita come spunto per una legge dello Stato. Successivamente l’Ue ha aumentato il numero di specie protette, che oggi sono oltre 36.000.

Con le dovute autorizzazioni e dopo aver verificato che l’esemplare in questione non sia protetto dalla Convenzione Cites, quindi il suo acquisto ed esposizione sia rigorosamente vietato, è possibile tenere in casa animali esotici di alcune specie.

Tra i più diffusi animali esotici domestici troviamo:

  • Iguana domestica, una sorta di gigantografia di una lucertola, che va tenuta in appartamento, in un ambiente caldo e umido, possibilmente in una teca di vetro. Parliamo di un animale che può raggiungere 1,80 metri di lunghezza, pacifico, territoriale, amante della sua privacy
  • Pappagallo: noto per la sua intelligenza e per il suo saper riprodurre le voci. Esteticamente bellissimo, può vivere sino a 80 anni. Non sarebbe permesso tenerlo in gabbia ma lasciarlo libero di svolazzare tra le mura domestiche, possibilmente dopo aver installato zanzariere alle finestre
  • Serpenti: si possono tenere in una teca, dando loro da mangiare peci, lumache, cibo surgelato
  • Tartaruga di terra: prima di acquistarla, bisogna informarsi su come si comporta durante il letargo ed è consigliabile, se non indispensabile, avere a disposizione un giardino o uno spazio aperto, per consentire all’animale di muoversi alla luce solare. L’ideale è realizzare un recinto con una zona d’ombra, per consentire alla tartaruga di ripararsi e una zona esposta al sole.
Animali selvaggi in casa
Vendita animali esotici: le tartarughe sono famose per la loro longevità
  • Rana Bombina: un anfibio dai 4 ai 6 cm, con dorso smeraldino e ventre a chiazze nere e rosse,pupille a forma di cuore, proprio come le emoticon, lingua discoidale. Può vivere in appartamento, adattandosi ai piccoli spazi. E’ socievole, dà confidenza al punto da prendere il cibo dalle mani
  • Furetto: giocherellone, necessita di attenzioni per evitare di care in depressione, è antiallergico ed esiste la possibilità di registrarlo alla relativa anagrafe, ma non in tutte le regioni italiane
  • Porcellino d’India o cavia peruviana: il termine cavia è tristemente noto per gli esperimenti scientifici condotti dagli umani su questi animaletti che possono vivere fino a 10 anni, sono amichevoli, stravaganti, ottimi compagni per i bimbi. Non rosicchiano quel che trovano ma amano essere lasciati liberi di scorazzare. In alternativa, utilizzate gabbie spaziose, tenendole pulite, rifornite di cibo e acqua
  • Cincillà: somiglia ad un piccolo topolino, può vivere fino a 10 anni, non ha una vista acutissima, per cui i baffi sono indispensabili per vivere, dotati di terminazioni nervose che li aiutano a muoversi nello spazio. Sono curiosi, mordicchiano qualsiasi cosa, non graffiano, sono molto timidi, amano le coccole. Attenzione alle piante tossiche perché possono correre il rischio di avvelenarsi. Dotateli di un casetta alta e con vari accessori (scivoli, ruota girevole etc.).
  • Pesci tropicali: qui non si tratta solo di una questione di bellezza e costo, ma occorre valutare la compatibilità tra le varie specie e l’habitat di cui ogni pesce ha bisogno, oltre che piante, clima e terreno.
  • Merlo indiano: è un volatile particolarmente variegato nei colori, in grado di apprendere e ripetere numerosi vocaboli se gli vengono insegnati, Affascinante, elegante, si sente al sicuro se almeno 3 lati della sua gabbia sono coperti da parete di plastica trasparente

Le sanzioni penali

Chi desidera tenere in casa un animale esotico deve rivolgersi al Corpo Forestale dello Stato o al Ministero dello Sviluppo economico per consultare la documentazione relativa alla Cites, sapere quale animaletto adottare e chiedere la dovuta autorizzazione. Chi acquista sul mercato nero un animale esotico tutelato dalla Convenzione rischia:

  • Una multa salatissima
  • La confisca dell’animale
  • In caso di recidiva, l’arresto da 3 mesi a 2 anni

Il giro d’affari che ruota attorno al commercio illegale di animali esotici, a livello mondiale,è bene precisarlo, supera 2 miliardi di euro, ed è mirato non solo a fornire agli appassionati un animale esotico da tenere in casa, ma anche a riempire gli scaffali di alcune filiere della moda, di pellame per borse artigianali, cinture e scarpe, ad esempio.

animali esotici iguana
Veterinaria animali esotici: molti esemplari hanno anche una salute delicata che va protetta

Perché sarebbe meglio evitare di tenere animali esotici in casa

Chi decide di avere in casa un animale esotico deve essere consapevole che ognuno ha le proprie caratteristiche e necessità. Alcuni devono stare in ambienti con una specifica umidità, altri devono mangiare esclusivamente certi alimenti; per altri ancora bisogna considerare la loro necessità di movimento, in quanto è impensabile costringere un animale in gabbia tutta la vita solo perché noi, esseri umani, sentiamo l’esigenza di possederne uno.

Un altro aspetto da considerare è quello della sicurezza dei membri della famiglia, oltre, naturalmente, alla sicurezza dell’animale da accudire.

  • Le nostre case possono rivelarsi trappole mortali per gli animali
  • I loro artigli un problema per chi ha una pelle delicata
  • Inoltre va prestata una maggiore attenzione in presenza di bambini, non in grado di capire la complessità di un animale esotico.

Insomma, introdurre in casa un animale esotico vuol dire assumersi la responsabilità di un impegno a vita. Ricordiamo che trovare un pet sitter per un pitone o un’iguana potrebbe essere non così semplice e immediato. Il loro abbandono sul territorio è severamente vietato, punito con pesanti sanzioni.

LEGGI ANCHE: A passeggio al centro commerciale con cucciolo di tigre


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto