Home Animali Cucciolo di volpe in fin di vita, salvato da gattini abbandonati

Cucciolo di volpe in fin di vita, salvato da gattini abbandonati

1937
0
CONDIVIDI

Gattini orfani che salvano un cucciolo di volpe, investito da un’auto. Ecco la storia, raccontata sulle pagine del Dailymail, che ha fatto commuovere il web.

L’episodio è accaduto ad aprile del 2012, ma la storia è così tenera e commovente, che non abbiamo potuto fare a meno di raccontarvela.

Abbiamo sentito spesso parlare di amicizie tra volpi e cani. Più strano, invece, vedere una volpe stringere amicizia con dei gattini. Eppure, in questi giorni, stanno circolando sul web delle foto che ritraggono cuccioli delle due specie giocare tra di loro.

Un caso che trova una spiegazione molto particolare.

È l’11 aprile del 2012. Una piccola volpe, cieca, viene ritrovata sul ciglio di una strada a doppia carreggiata, con delle gravi ferite alla testa, causate, probabilmente, da un’auto in corsa che deve averla presa in pieno. Una persona si ferma a soccorrerla e la carica in auto.

Mentre è ancora incosciente, la volpe viene riposta in una gabbietta, la stessa dove si trovano anche tre gattini orfani, trovati precedentemente in una scatola in fondo a un mucchio di tronchi nei pressi di Leeds Castle, nel Kent.

Appena la volpe viene deposta vicino ai gatti, accade qualcosa di sorprendente: i piccoli iniziano subito a leccare le ferite dell’animale e a rannicchiarsi vicino a lui, riscaldandolo, per tutto il tragitto che li separa dal luogo del ritrovamento, fino al centro di Kent Wildlife Rescue. Piano piano, il cucciolo di volpe inizia a risvegliarsi dal coma.

storie di animali

Lui, per il quale non c’erano alcune speranze di sopravvivenza, in soli cinque giorni di permanenza nella struttura che lo ha accolto, comincia sorprendentemente a riacquistare la vista e le forze.

Lorena St John, 40 anni, che gestisce il centro di soccorso, ha detto: “Il peggiore assassino che si trova nei ricoveri per animali non sono le lesioni o la malattia, ma lo stress. È così importante creare un luogo confortevole per gli animali, che questo fa davvero la differenza per la loro sopravvivenza. È ciò che è accaduto in questo caso: abbiamo messo i tre gattini con la volpe e sono diventati migliori amici”.

Lorena ha raccontato che nel momento in cui gli animali sono stati messi insieme nella stessa gabbia, hanno iniziato a trarre forza ognuno dalla presenza dell’altro: i gattini avevano bisogno di coccole, così hanno iniziato a raggomitolarsi vicino alla sua morbida pelliccia; poi uno dei cuccioli ha iniziato a leccare la piccola volpe, accompagnandola lentamente e dolcemente fuori dal coma.

Una volta insieme al rifugio, sono diventati inseparabili e i gattini hanno fatto da guida all’animale cieco, fino a quando non ha riacquistato la vista.


Il cucciolo di volpe è stato poi trasferito al Fox Protect a Tunbridge Wells per completare la riabilitazione, prima di essere rilasciato in libertà.

Lorena ha infine aggiunto: “È stato incredibile vedere loro quattro insieme: era come se fossero tutti parte della stessa specie. Penso che ognuno di loro ha contribuito a salvarsi la vita a vicenda”.

Là dove l’uomo ha creato dolore, investendo la volpe e lasciandola lì a morire o abbandonando dei poveri gattini, la natura, ancora una volta, ci ha invece dato un’importante lezione di vita.

Fonte

(Foto in evidenza: Peter G Trimming; foto interna: ®Masons)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here