comunicazione interspecie

Comunicazione interspecie: i fiori preparano il polline appena sentono il ronzio delle api

Vi è una sottile comunicazione tra api e piante, un linguaggio non verbale che ci sorprende sempre più. La meraviglia della natura ci regala sempre queste splendide scoperte: si chiama Comunicazione Interspecie.

Meccanismo di impollinazione

Il meccanismo dell’impollinazione è molto veloce, una pianta ha solo tre minuti di tempo preparare il polline per l’ape e far in modo che gli insetti ritornino più volte senza che venga interrotto il meccanismo.
La comunicazione interspecie tra api e piante è stata scoperta grazie ad uno studio di un gruppo di ricercatori dell’Università di Tel-Aviv, in Israele.
Mentre per noi il ronzio delle api potrebbe essere un fastidio o un rumore insignificante, per le piante è un segnale che deve preparare il suo polline, è sorprendente la comunicazione tra piante e api.

Studio della comunicazione interspecie tra api e fiori

Lo studio che è stato effettuato, consiste in un esperimento dove è viene riprodotto in modo artificiale il ronzio delle api.  Grazie a queste frequenze sonore che simulano il ronzio le piante originano delle micro-vibrazioni dei fiori aumentando la produzione di polline.

comunicazione interspecie

Il fiore in tre minuti deve incrementare la produzione del polline e anche la sua concentrazione zuccherina che arriva a crescere anche del 20%, tutto ciò per attirare gli insetti e rendere a loro il servizio migliore di impollinazione, e far in modo che possa ritornare.

Lo stesso esperimento è stato ripetuto per ben 650 tipologie di specie, è stato analizzato il polline prima e dopo il ronzio e tutte le volte si è avuto lo stesso risultato.

Che la pianta e il fiore si prepari in tempi brevissimi per l’impollinazione è importantissimo per il proseguimento di quella specie.

Le api e gli insetti impollinatori sono sempre più in pericolo a causa di fertilizzanti, pesticidi e causa dell’inquinamento in generale. La loro tutela è fondamentale per il proseguimento di qualsiasi specie compresa quella umana.

“Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita”, affermava Albert Einstein.

Articoli correlati

Azioni concrete per salvare le api

Api robot in arrivo l’impollinazione

Api scomparse impollinazione fatta dall’uomo

api e fiori parlano, comunicazione interspecie


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter