Home Animali Cibo per animali: come orientarsi?

Cibo per animali: come orientarsi?

744
0

Cibo per animali: come scegliere prodotti naturali, evitando tutte quelle sostanze che mettono a rischio la salute dei nostri amici a 4 zampe.

Croccantini, scatolette, umido, secco, sul mercato esistono miriadi di varianti di cibo per animali e orientarsi può apparire difficile. Come abbiamo visto poi, non è tutto oro ciò che luccica.

Ma come nutrire i nostri amici a 4 zampe in maniera sana e soprattutto equilibrata?

Il servizio di Report andato in onda qualche tempo fa ha portato alla luce un meccanismo pericoloso perpetrato da una fetta dell’industria che produce cibo per animali.

Sostanze tossiche, scarti alimentari, impossibilità di comprendere la provenienza e la composizione degli ingredienti possono provocare grossi rischi nei nostri amici a 4 zampe.

Ma bisogna anche dire che non tutte le aziende che operano nel settore mettono davanti alla qualità il profitto. Per fornire ai nostri animali i nutrienti essenziali di cui hanno bisogno, poi, occorre garantire un’alimentazione completa, ma soprattutto equilibrata.

Dare ai nostri amici a 4 zampe gli scarti dei nostri alimenti, senza criteri ben precisi, può rischiare di generare carenze nutrizionali e problemi di salute. Pelo ispido, infezioni frequenti, ad esempio, sono alcuni dei sintomi tipici che ci fanno capire che il nostro animale non sta mangiando bene.

L’alimentazione ideale per i nostri animali deve comprendere tre componenti essenziali, proteine, grassi e carboidrati, arricchiti, ovviamente, di vitamine e minerali.

Per questo molti veterinari consigliano la somministrazione di cibo per animali già pronto.

Ritornando al discorso precedente, per orientarci in questo vastissimo mercato, è sempre bene  informarsi con cura, anche sulle politiche aziendali adottate dai marchi che scegliamo, e imparare a leggere le etichette per comprendere la composizione degli alimenti.




Loading...

Poi, prestate attenzione a questi tre pericolosi ingredienti, da evitare accuratamente:

  • BHA e BHT. Si chiamano butilidrossianisolo (BHA) e butilidrossitoluolo (BHT) e sono conservanti aggiunti nel cibo per animali. Ciò che magari non tutti sanno è che sono anche possibili agenti cancerogeni;
  • Glicol propilene. È un prodotto chimico usato per conservare l’umidità e la consistenza degli alimenti. Ma, ahimè, sembra faccia male a fegato, reni e cervello dei nostri animali.
  • Difosfato tetrasodico. Si tratta di un emulsionante in genere aggiunto nel cibo per gatti per aumentare l’appetibilità. Può provocare diarrea e nausea.

In base alle esperienze avute coi miei amici a 4 zampe, una delle marche migliori con cui mi sono trovata meglio è la SCHESIR.

Questo perché i prodotti sono realizzati con ingredienti naturali al 100%. Gli ingredienti, inoltre, non provengono da scarti alimentari, ma sono della stessa qualità di quelli utilizzati per il consumo umano.

All’interno delle scatolette non è presente alcun colorante né appetizzante né conservante chimico. Le materie prime sono controllate: il pollo è hormon free e il pesce è pescato in mare aperto. Inoltre, vengono selezionate le parti migliori, cotte a vapore e lavorate a mano.

SCHESIR ha anche lanciato una campagna per sottolineare il ruolo sempre più “umano” dei nostri amici a 4 zampe. Cani e gatti non sono solo animali da compagnia, ma diventano veri e propri membri della nostra famiglia. E come tali, dovrebbero ricevere tutte le attenzioni di cui hanno bisogno.

Una nota positiva in più: l’azienda è annoverata dalle associazioni animaliste tra le marche “cruelty free” ed espone i “bollini di garanzia” Cruelty Free e Dolphin Safe su tutte le confezioni.

Un’ultima curiosità sulla SCHESIR: condividendo sulla pagina ufficiale dell’azienda un selfie con il proprio amico a quattro zampe, potete ottenere uno sconto sui prodotti,così potete provarli voi stessi!

Buzzoole

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.