Caretta caretta depone uova a Lampedusa, dopo un assenza di ben due anni

Dopo due anni di assenza una femmina di tartaruga marina ”Caretta caretta” e’ tornata a deporre le sue uova nella spiaggia dei Conigli, nella Riserva Naturale ”Isola di Lampedusa”. Lo ha reso noto Legambiente Sicilia, che gestisce la riserva per conto della Regione Siciliana.

Per l’associazione la deposizione delle uova e’ ”un dato importante che conferma, anche per il sito di Lampedusa, la fedelta’ della specie al sito riproduttivo”.

Il nido, contenente 82 uova, e’ stato deposto dallo stesso esemplare che era stato marcato nel 2006 e che nel 2009 era tornato e aveva deposto cinque nidi. La tartaruga e’ stata avvistata dal personale della Riserva Naturale, che ha provveduto a recintare e segnalare il nido per evitare ogni possibile danneggiamento sia da parte di eventuali predatori che dalla presenza dei bagnanti. Il nido verra’ costantemente sorvegliato per tutto il periodo di incubazione di circa 60 giorni dal personale della Riserva Naturale coadiuvato dai volontari di Legambiente.

Per Legambiente Sicilia la deposizione di ‘Caretta caretta’ in Italia ”e’ un evento raro a causa della mancanza dei siti idonei”. ”Per questo la Spiaggia dei Conigli di Lampedusa, grazie agli interventi di conservazione realizzati in questi anni ed alla costante salvaguardia e protezione dei luoghi assicurata dal personale della Riserva – conclude Legambiente Sicilia – rappresenta un modello gestionale che garantisce il ripetersi di un evento cosi’ straordinario”.

 

“ansa”

caretta caretta, deposizione uova caretta caretta, Lampedusa, lampedusa e tartarughe, Riserva naturale Lampedusa, uova caretta caretta


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter

[newsletter_signup_form id=1]