Home Sostenibilità Volo aereo più ecologico grazie all’olio delle fritture

Volo aereo più ecologico grazie all’olio delle fritture

215
0
CONDIVIDI

Eletta per il sesto anno consecutivo al primo posto tra le compagnie aeree più impegnate nel rispetto dell’ambiente secondo i Dow Jones Sustenability Indexes, KLM-Air France investe dell’ecosostenibilità e non lo fa, a suo dire, soltanto per candida e disinteressata virtù ma anche perché trova in questo modo di orientare il suo business la sola maniera possibile per continuare a sopravvivere negli anni futuri.

Nel volo da New York a Amsterdam è stata utilizzata una miscela di carburante che include l’olio utilizzato per friggere i piatti della cucina della Louisiana.
La combinazione del carburante è fatta di 25% di olio da cucina riciclato e il 75% kerosene per gli aerei. E’ stato fatto un volo di prova di questo tipo recentemente.

L’olio esausto delle fritture viene raffinato in un impianto in Louisiana, e quindi inviato al Kennedy Airport alle petroliere che riforniscono gli aerei.
La KLM ha dichiarato che olio di cottura riduce l’inquinamento ambientale da anidride carbonica fino al 80%.