Home Sostenibilità Salina: l’isola siciliana punta a diventare un esempio di sostenibilità ambientale

Salina: l’isola siciliana punta a diventare un esempio di sostenibilità ambientale

6409
0
CONDIVIDI
L'isola di salina punta alla sostenibilità. I progetti in campo

Salina, l’isola siciliana esempio di sostenibilità ambientale. Quando anche in Italia ci sono esempi virtuosi

L’isola di Salina ha deciso di intraprendere un importante percorso verso la sostenibilità ambientale. A inizio anno, infatti, i tre comuni: Leni, Malfa e Santa Marina Salina, hanno deciso di prendere parte al “Patto dei Sindaci“. Si tratta di un progetto europeo volto ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo delle energie rinnovabili nei territori. Ricordiamo che l’isola, assieme all’arcipelago delle Eolie, è patrimonio Unesco,

Attraverso il proprio impegno, tutte le autorità locali e regionali europee coinvolte accettano di raggiungere e superare l’obiettivo comunitario di ridurre del 20% le emissioni di CO2 entro il 2020.

Salina sostenibile: le azioni messe in campo

L’isola di Salina, per raggiungere l’obiettivo prefissato, metterà in campo diverse azioni. A partire dalla riqualificazione degli edifici, sia quelli pubblici che privati. Ma anche interventi di efficientamento, installazione di impianti e fonti energetiche rinnovabili. Per concludere con campagne di sensibilizzazione verso i cittadini.

È prevista inoltre l’attuazione di un piano di mobilità sostenibile, indirizzato all’introduzione di veicoli ibridi, stazioni di ricarica per auto e biciclette elettriche, e potenziamento dei trasporti. Ed è proprio sui veicoli elettrici che i sindaci vorrebbero puntare. La voce “mobilità” è infatti quella che attualmente incide maggiormente sull’inquinamento dell’isola.

Il piano di Salina sostenibile è stato redatto e presentato da The Green Consulting Group (The Gc Group). Si tratta di una società di consulenza impegnata a livello internazionale per la sostenibilità delle isole.

Il potere del sole

In merito alle potenzialità dell’isola in termini di efficienza energetica e fonti rinnovabili, Filippo Martines, Referente The GC Group per le Isole Minori Siciliane ha dichiarato:”visto l’irraggiamento solare a queste latitudini, anche il posizionamento orizzontale dei pannelli fotovoltaici per motivi paesaggistici, assicurerebbe un rendimento molto elevato“.


“Basterebbe utilizzare la metà dei tetti delle abitazioni dell’isola per renderla autonoma dal punto di vista energetico, anziché continuare a usare il diesel con costi anche ambientali troppo elevati“. Queste le parole di Gianni Chianetta, Direttore The GC Group.

Tutti e tre i Sindaci si sono dichiarati determinati a conferire all’isola un’altra medaglia, ossia quella di “isola sostenibile”. In primis per la qualità della vita dei cittadini. In secondo luogo perché fortemente convinti che questa potrà anche essere un’importante opportunità di attrazione turistica per l’isola, che è già meta degli amanti della natura e dell’ambiente.

(Foto: Ghost-in-the-Shell)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here