Home Energia Le manovre e gli sprechi dei signori dell’energia

Le manovre e gli sprechi dei signori dell’energia

458
1

Chi conosce il GSE? E’ il Gestore dei Servizi per l’Energia, unica società pubblica controllata dal ministero del tesoro italiano. E’ lo stesso ente che eroga gli incentivi per le energie rinnovabili, gestendo circa 30 miliardi di euro all’anno derivanti dalle bollette ( più care oggi rispetto a ieri ). Bene a capo di questo ente così importante c’è un signore da 10 anni, che si chiama Nando Pasquali, che dovrebbe essere un vero esperto e maestro nell’economia pubblica, visti quanti sono gli introiti chiamati a gestire. E poi, parliamoci chiaro, in quante aziende c’è lo stesso amministratore delegato per 10 anni?È praticamente mission impossibile. Pasquali ha raggiunto l’età pensionabile ben 2 anni fa e ancora oggi percepisce l’incarico dirigenziale di 255mila euro annui più l’indennità di amministratore delegato di altri 230 mila euro; in definitiva quasi 500 mila euro annui. Il nuovo governo, deciso a trovare un degno sostituto, si trova ora impacciato nella scelta e contrastato da forti pressioni che una serie di rapporti e di amicizie decennali mantengono il Pasquali al suo posto. Tra queste ci sarebbero i nomi di Ganni Letta, Claudio Scajola, che lo ha riconfermato saldamente al suo posto nel 2009, e il sindaco di Terni Di Girolamo che lo ha espressamente sostenuto per aver promesso alla città un centro studi sul fotovoltaico. Il FattoQuotidiano è riuscito ad entrare in possesso delle email dell’ufficio acquisiti ed è andato anche oltre, evidenziando come i 30 miliardi di euro che passano per la mani del GSE, una buona parte se ne vadano in favori e regali a chi mantiene il dispensatore al suo posto. Si annoverano molte sponsorizzazioni tra le quali concerti di Natale, ma spiccano varie attività: sovvenzioni al coro dell’oratorio del Gonfalone. ( ricorda tanto quelle sovvenzioni che il duce dispensava a dx e sx in tutta Italia anche in anni di guerra e che erano il succo della sua propaganda culturale )

Questo oratorio del Gonfalone annovera tra i suoi iscritti il presidente  del comitato d’onore, Cesare Geronzi, Pierfrancesco Guarguaglini,Gianni Letta, Angelo Balducci e Lorenzo Borgogni. Inoltre la sua ( ma realmente nostra ) generosità versa soldi al Quirinale, come se ne avesse pochi, per sponsorizzare mostre e restaurare i magnifici corridoi seicenteschi; la ciliegina sulla torta è la sponsorizzazione di GSE per il meeting di Rimini di Comunione e Liberazione, dove anche qui le rinnovabili non c’entrano ma nello spazio ci si occupa de “ la natura dell’uomo è rapporto con l’infinito”, che ha portato anche all’apertura di una interrogazione parlamentare. Di infinito qui c’è la pazienza dei cittadini che non possono sopportare ancora il vedere soldi pubblici dispensati come favori privati per rendiconti privati. Specialmente in un momento in cui c’è bisogno di uno sforzo collettivo che continuamente il governo chiede alle tasche dei cittadini onesti, occorrono altre persone alla guida di settori nevralgici dell’apparato statale.

Gino Favola,

tratto da “Il Fatto Quotidiano”

1 COMMENTO

  1. Ha ha… I was just surfing around and took a look at these reviews. I can’t believe that there’s still this much fascination. Thanks for crafting articles about this.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.