Home Green Economy Lavoro green: la Liguria attiva corsi di formazione gratuiti per disoccupati

Lavoro green: la Liguria attiva corsi di formazione gratuiti per disoccupati

2227
0

Corsi di formazione gratuiti per persone disoccupate nel settore della green economy. È questa l’iniziativa che vede in campo Fo.c.u.s. (Formazione e Capitale Umano per lo Sviluppo), la regione Liguria e l’Unione Europea, che collabora al progetto attraverso il programma operativo “Competitività regionale e occupazione” del FSE (Fondo Sociale Europeo).

Un’occasione per quanti sono senza lavoro di specializzarsi in un settore in crescita e che è in grado, anche in un momento di forte crisi economica come questo, di creare occasioni lavorative.

Sono due i corsi che saranno attivati nei settori della bioedilizia e delle energie rinnovabili: “Installatore e manutentore di impianti fotovoltaici” e  “Corso per Capo cantiere esperto in tecniche edili sostenibili”.

Crediamo nei giovani e vogliamo dare loro nuove opportunità di lavoro: grazie ai giovani possiamo rinnovare la Liguria”, ha spiegato al Secolo XIX Chiara Ravera, responsabile formazione Fo.c.u.s., presentando l’iniziativa. “I ragazzi sono il futuro e l’energia ecosostenibile rappresenta l’innovazione: per questo miriamo a una nuova Liguria del tutto green”.

I corsi, che partiranno nel gennaio del 2015, saranno rivolti a una platea di 12 alunni diplomati in discipline tecniche: disoccupati, cassintegrati e precari, che non abbiano ancora superato i 34 anni.

Puntare sul lavoro green per rilanciare l’occupazione è una scelta saggia: a confermarlo, ricerche, dati e statistiche, che negli ultimi anni hanno dimostrato la correlazione tra la creazione di posti di lavoro e la ricerca di un modello di sviluppo sostenibile.

Per citare solo l’ultima delle ricerche in merito, ci affidiamo a GreenItaly 2014, rapporto stilato da Unioncamere e Fondazione Symbola, che ogni anno rileva lo stato dell’economia verde in Italia.

Secondo lo studio, il 20% delle aziende italiane dal 2008 a oggi hanno investito sulla green economy: un orientamento strategico che ha fruttato circa 100 miliardi di euro di valore aggiunto, pari a più del 10% dell’economia nazionale.

E l’impatto sull’occupazione è ancora più significativo: “Nel 2014 il 13,2% delle assunzioni previste dalle imprese riguardano green jobs, e quasi la metà, pari al 47,6%, riguarda le figure ibride, ossia le persone a cui sono state richieste competenze green. In termini assoluti, si tratta di quasi 50.700 assunzioni di green jobs e di 183.300 assunzioni associate alla richiesta di competenze green; nel loro insieme, raggiungendo quota 234.000 assunzioni, costituiscono ben il 61% della domanda di lavoro”.

Chi è interessato a partecipare ai corsi di formazione indetti da Fo.c.u.s., può collegarsi al sito web ufficiale del centro di formazione e seguire i passaggi necessari.

Loading...

I link da seguire sono due: per il corso come capo cantiere, cliccare qui; per la formazione nel settore dei pannelli solari, invece, è possibile cliccare qui. La scadenza della domanda è fissata al 5 dicembre 2014.

(Foto: kopanoenvironmental)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.