Home Sostenibilità I grandi brand delle auto verso la mobilità sostenibile

I grandi brand delle auto verso la mobilità sostenibile

210
0
CONDIVIDI

Fin dal marzo del 2012 il BMW Group e la TMC avevano firmato un accordo vincolante di partnership per la ricerca comune nel campo della tecnologia delle batterie agli ioni di litio della prossima generazione. Nel dicembre dell’anno scorso era stato perfezionato un contratto tra il BMW Group e la Toyota Motor Europe per la fornitura, a partire dal 2014, di motori diesel ad alta efficienza da 1 600 cm³ e 2 000 cm³ da parte del BMW Group alla Toyota Motor Europe.

La Toyota Motor Corporation (TMC) e il BMW Group sulla scia dei precedenti accordi intendono estendere la loro collaborazione nel campo della mobilità sostenibile. Nella sede centrale del BMW Group a Monaco di Baviera il Presidente del Consiglio Direttivo della BMW AG, Norbert Reithofer, e il Presidente della TMC Akio Toyoda hanno firmato venerdì un Memorandum of Understanding (MoU).

Questo accordo prevede un lavoro strategico comune in quattro settori: lo sviluppo comune di fuel-cell (è un dispositivo elettrochimico che permette di ottenere elettricità direttamente da certe sostanze, tipicamente da idrogeno ed ossigeno, senza che avvenga alcun processo di combustione termica ), lo sviluppo comune di architetture e componenti di una futura automobile sportiva, la collaborazione nell’elettrificazione dei sistemi di propulsione e un lavoro comune di ricerca e sviluppo nel campo delle tecnologie dei materiali leggeri. Così, venerdì Norbert Reithofer ed Akio Toyoda hanno firmato una dichiarazione comune per confermare la loro intenzione di estendere la collaborazione strategica a lungo termine tra le due aziende.

Reithofer ha detto: “Noi intendiamo rafforzare ulteriormente la nostra posizione di leader nel campo delle tecnologie sostenibili del futuro. La Toyota e il BMW Group condividono la stessa visione strategica sulla mobilità individuale sostenibile del futuro. Grazie alla collaborazione creiamo le premesse per consentire alle due aziende di restare anche in futuro leader dei loro rispettivi segmenti a livello d’innovazioni e di sostenibilità”.

Akio Toyoda ha aggiunto: “Sia BMW che Toyota vogliono costruire delle vetture sempre più perfette. Il rispetto reciproco si manifesta nel fatto che solo sei mesi dopo la firma del primo accordo siamo qui per compiere il passo successivo. La Toyota è un’azienda forte nel campo della tecnologia ibrida, a basso impatto ambientale, e nel settore delle fuel-cell. Secondo me, il punto forte di BMW è lo sviluppo di automobili sportive. Il solo pensiero alle automobili che nasceranno da questa collaborazione mi riempie di gioia”.

Gino Favola

Tratto da “ La stampa “

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here