Home Alimentazione Biologica Capitale verde europea 2014: Copenhagen

Capitale verde europea 2014: Copenhagen

986
0
CONDIVIDI

La città danese di Copenhagen è stata scelta come Capitale Verde europea per il 2014. Il premio è stato presentato dal commissario UE all’ambiente, Janez Potocnik, durante una cerimonia tenutasi a Vitoria-Gasteiz, Spagna, che detiene il titolo di quest’anno 2012.

Copenhagen ha ricevuto una menzione speciale per i loro successi, in particolare per l’eco-innovazione e mobilità sostenibile, l’impegno a sviluppare un’economia verde e hanno una strategia di comunicazione estremamente promettente. Commissario Potocnik ha dichiarato che bisogna imparare dalla città danese, per gli sforzi effettuati per migliorare l’ambiente e la qualità della vita dei cittadini, generando nuove opportunità di business.

Il premio Capitale verde europea è un premio annuale che promuove il miglioramento della qualità della vita urbana, tenendo conto dell’ambiente nella pianificazione e gestione urbana. La giuria ha esaminato il modello di business verde di Copenaghen, come esempio di sviluppo economico sostenibile, di lotta contro lo sfruttamento ambientale, economico e sociale. Vi è un ‘enorme potenziale perchè il modello possa essere attuato in altre città.

Copenhagen sviluppa il suo modello di cooperazione pubblico-privato per raggiungere l’eco-innovazione e l’occupazione sostenibile. La città sta lavorando con aziende, università e organizzazioni per crescere in modo sostenibile. Il suo progetto di North Port è un buon esempio. Include un “Laboratorio Verde” per studiare e sviluppare tecnologie verdi.

La giuria ha inoltre sottolineato che Copenhagen ha un buon modello di pianificazione urbana e design. E ‘una città pioniera nella mobilità sostenibile. Mira ad essere la città più accessibile del mondo per i ciclisti e il 50% delle persone in sella a una bicicletta per lavorare o studiare centro entro il 2015.  Nel 2025, vuole essere carbon neutral.

I finalisti sono stati Bristol e Francoforte. Bristol ha sorpreso la giuria con una visione ambiziosa di sostenibilità che coinvolge una varietà di reti urbane, comprese le ONG, le imprese locali, docenti universitari e volontari. Il suo impegno a ridurre il cambiamento climatico e la politica aria pulita e di rumore sono stati lodati.

Francoforte prevede di migliorare l’efficienza energetica dei nuovi edifici, la gestione dei rifiuti eccellente e le molte aree verdi sono stati aperti i vantaggi presi in considerazione per questa città.

A quando finalmente una città italiana?

 

A.T.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here