Home Sostenibilità Archimede: l’auto low cost a energia solare che viene dalla Sicilia

Archimede: l’auto low cost a energia solare che viene dalla Sicilia

743
0
CONDIVIDI

Presentato in Sicilia il prototipo di Archimede Solar Car 1.0, l’auto a energia solare low cost, completamente ricoperta di pannelli fotovoltaici.

L’ultimo prototipo di auto a energia solare viene dalla Sicilia. Archimede Solar Car 1.0, questo il nome, è un prototipo low cost di auto a energia pulita presentato l’8 aprile scorso al polo Bioscientifico dell’Università di Catania.

La sua scocca è lunga 4,5 metri; l’auto, completamente ricoperta di pannelli fotovoltaici, è in grado di raggiungere una velocità massima di 75 chilometri all’ora ed ha potenzialmente un’autonomia illimitata anche attraverso il sistema frenante.

La vettura è stata ideata e realizzata da Futurosolare onlus, grazie al sostegno del Comune di Siracusa e dell’azienda Enecom Power Hf di Torino.




Il progetto è stato coordinato da prof. Rosario Lanzafame, ordinario di Macchine e sistemi energetici dell’ateneo etneo e vice presidente della Electric & New Energy Championships Commission della Fia. Alla sua costruzione hanno partecipato allievi ingegneri e piccole realtà imprenditoriali siciliane.

Come spiega Lanzafame: “Archimede solar car è un vero e proprio laboratorio viaggiante della lunghezza di 4,5 metri capace di raggiungere i 75 Km/h. È il frutto della sinergia tra università ed un pool di piccole aziende e supportato dall’impegno dei nostri studenti laureandi a dimostrazione che è possibile conseguire un nuovo di modello di mobilità sostenibile a partire dalla condivisione col territorio dei nuovi paradigmi energetici decarbonizzati“.

Archimede Solar Car

La vettura dimostra nei fatti – continua il professore – che è possibile soddisfare il desiderio di mobilità ecologica in ambito urbano attraverso la conversione fotovoltaica ‘on board’ dell’energie elettrica necessaria per la trazione del veicolo che raggiunge anche un’autonomia illimitata anche attraverso l’innovativa frenatura recuperativa“.

Siamo orgogliosi del prototipo realizzato dai nostri ingegneri catanesi“, ha commentato il sindaco Enzo Bianco presente alla prova su strada.

A proposito di auto a energia solare, qualche tempo fa abbiamo parlato di un altro progetto, altrettanto interessante, realizzato da un gruppo di studenti e ricercatori della Eindhoven University of Technology. L’auto, dal nome Stella Lux, è nata con l’ambizione di generare più energia di quante ne utilizzi per muoversi, trasformandosi in un sistema a “energia-positiva”. Potete approfondire l’argomento leggendo il nostro articolo a riguardo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here