Home Ambiente Rifiuti in mare gettati da una nave Msc: il video denuncia di...

Rifiuti in mare gettati da una nave Msc: il video denuncia di un passeggero

629
1
CONDIVIDI

Sacchi di plastica neri, contenenti rifiuti, che vengono gettati in mare durante la notte. Sono queste le immagini riprese da un passeggero a bordo di una nave della Msc Crociere.

Il filmato, consegnato ai media dall’uomo, è stato trasmesso il 20 dicembre scorso dalla tv brasiliana Sbt – terza emittente televisiva del Paese sudamericano per numero di telespettatori.

La notizia è stata riportata nei giorni scorsi da Il Fatto Quotidiano.

Ecco le immagini che testimoniano lo sversamento in mare dei sacchi neri, al largo del  litorale di Fernando de Noronha, in Brasile.

Secondo quanto si apprende, il passeggero avrebbe dichiarato all’emittente televisiva di aver visto gettare dei sacchi neri in mare dallo stesso personale di bordo della Magnifica, l’imbarcazione della Msc Crociere partita da Genova il 23 novembre scorso, alla volta del Brasile. L’uomo, inoltre, avrebbe raccontato di aver capito che non si trattava di rifiuti organici per due ragioni. La prima, perché avrebbe sentito chiaramente il rumore di bottiglie e lattine, mentre i sacchi venivano lanciati nell’acqua; la seconda, perché una delle buste si sarebbe spaccata facendo fuoriuscire involucri di tetrapack.

Lo sversamento dei rifiuti in acque brasiliane sarebbe continuato anche in prossimità di una riserva ecologica, precisamente, nello specchio di mare antistante il santuario naturalistico di Fernando de Noronha, al largo della costa di Pernambuco, arcipelago inserito nel 2001 nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco.

Il passeggero, una volta sceso dalla nave, si sarebbe poi recato alla procura di Apucarana, dove avrebbe denunciato il fatto. Il Fatto Quotidiano riporta lo stralcio di un articolo comparso sul sito odiario.com, su cui si leggerebbero alcune parole dell’uomo che ha ripreso il video: “Per sicurezza ho fatto una copia del filmato e l’ho consegnata ad un amico, perché la tenga in cassaforte. La nave era carica delle forniture imbarcate sull’isola di Madeira e, dopo sei giorni e sei notti, la spazzatura non è stata scaricata a Recife. Dove sono finiti i cartoni del latte, le bottiglie e le lattine? Tutto in mare”.

Tutto questo, continua il passeggero, quando, a bordo, chi getta in mare anche un mozzicone di sigaretta, viene multato di 150 euro.

La compagnia ha risposto alle accuse mosse contro di lei con un comunicato pubblicato sulla sua pagina Facebook ufficiale. Nel comunicato (disponibile a questo link) si legge: “MSC Crociere sta facendo luce sulla questione attraverso un’approfondita indagine interna per verificare l’accaduto. Qualora venisse confermata una qualsiasi responsabilità, la Compagnia prenderà tutte le misure necessarie per evitare il verificarsi di episodi simili in futuro. La flotta di MSC Crociere dispone di inceneritori, trituratori e compattatori per il trattamento dei rifiuti. L’utilizzo di tale equipaggiamento rende possibile la riduzione a bordo dello spazio per lo stoccaggio dei rifiuti e facilita lo scarico degli stessi nelle apposite strutture, assicurando un corretto riciclo dei materiali in speciali raccoglitori, per una maggiore biodegradabilità”.

Gettare rifiuti in mare è vietato dalla convenzione MARPOL 73/78, la Convenzione internazionale per la prevenzione dell’inquinamento causato da navi. Nello specifico, l’allegato V, entrato in vigore il 31 dicembre 1988, “si occupa di diversi tipi di rifiuti e specifica le distanze dalla terra e il modo in cui possono essere smaltiti, la caratteristica più importante dell’allegato è il divieto assoluto imposto sullo smaltimento in mare di tutte le forme di materie plastiche”.

Fonte

(Foto: Jorge in Brazil)

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here