Marion Cotillard

Marion Cotillard, Gustaf Skarsgård e Ni Ni sono gli Ambasciatori degli Oceani in viaggio in Antartide con Greenpeace

Hanno raggiunto l’Antartide per una spedizione di ricerca scientifica ben due navi di Greenpeace, l’Esperanza e la rompighiaccio Arctic Sunrise. A bordo ci sono alcuni ricercatori che studieranno l’impatto dei cambiamenti climatici, dell’inquinamento da plastica e della pesca industriale sulle colonie di pinguini, sulle balene e la vita marina in generale.

Per l’avvio di questa missione speciale Greenpeace ha ospitato a bordo anche alcuni attori che, in veste di Ambasciatori degli Oceani, sensibilizzeranno l’opinione pubblica mondiale sulla necessità di proteggere l’Antartide e creare una rete globale di santuari marini. Tra loro anche l’attrice Marion Cotillard, premio Oscar per “La Vie En Rose”.

L’attrice Marion Cotillard detiene uno stendardo con la scritta: “Proteggi gli oceani” a bordo dell’Alba artica a Paradise Harbour, in Antartide. Greenpeace è tornato in Antartide nell’ultima tappa della spedizione da Polo a Polo. Abbiamo collaborato con un gruppo di scienziati per indagare e documentare gli impatti che la crisi climatica sta già avendo in questo settore. * Questa foto è stata scattata nel 2020 durante la tappa antartica della spedizione da Polo a Polo con il permesso olandese numero RWS-2019/40813.

“L’Antartide è un paradiso dei ghiacci che non dovrebbe essere raggiunto dall’impatto umano, eppure anche gli angoli più remoti del nostro pianeta stanno cambiando a un ritmo elevatissimo. Questo fragile ambiente di pinguini, balene e foche deve essere protetto” spiega Marion Cotillard. “Per la prima volta mi trovo a vivere su una nave e devo dire che stare a contatto con l’equipaggio di Greenpeace e i ricercatori che sono qui per un lavoro così importante è un’opportunità unica. Il nostro è un pianeta blu: l’Oceano copre una superficie maggiore di tutti i continenti messi insieme e abbiamo la responsabilità di proteggerlo”.
A bordo delle navi di Greenpeace in Antartide anche gli attori Gustaf Skarsgård (Vikings, Westworld) e Ni Ni (I fiori della guerra, The Warriors Gate).

Vista aerea di Greenpeace spedisce l’Arttic Sunrise e Esperanza sul bordo del ghiaccio. L’Esperanza e l’Arttic Sunrise sono alle Svalbard all’andata di una delle più grandi spedizioni di Greenpeace di sempre: un viaggio da un polo a polo di quasi un anno dall’Artico all’Antartico, per evidenziare le numerose minacce che affrontano gli oceani e fare una campagna per un Global Trattato sull’oceano che copre tutti i mari al di fuori delle acque nazionali. La spedizione “Proteggi gli oceani” vedrà scienziati e attivisti fare squadra per ricercare le minacce del cambiamento climatico, della pesca eccessiva, dell’inquinamento da plastica, dell’estrazione in acque profonde e della trivellazione petrolifera.

“Con questa spedizione concludiamo il viaggio che Greenpeace ha intrapreso un anno fa solcando gli oceani del pianeta, dal Polo Nord al Polo Sud, per mettere in evidenza come siano minacciati da attività umane come la pesca eccessiva, l’inquinamento da plastica, le trivellazioni e non ultimo il cambiamento climatico” commenta Giorgia Monti, responsabile campagna mare di Greenpeace Italia. “I governi di tutto il mondo hanno un’occasione unica, a marzo terminano i negoziati sull’Accordo globale per gli oceani: solo se si arriva a un Trattato forte, potremo salvare aree uniche come l’Antartide”.

Discarica abusiva in Polonia: denuncia di Greenpeace sui 45milioni di rifiuti urbani italiani abbandonati illegamente

Greenpeace in azione per il Clima: «Basta con il governo dei Cambiamento Climatico, esecutivo inverta la rotta e protegga persone e ambiente»

Il pollo truccato: così i produttori alterano la data di scadenza. Appello Greenpeace all’Ue

CONTATTI:
Ufficio stampa Greenpeace Italia, 348.7630682
Gabriele Salari, ufficio stampa Greenpeace Italia, 342.5532207
Giorgia Monti, campagna Mare Greenpeace Italia,  345.5547228

Cambiamenti climatici, greenpeace, Gustaf Skarsgård, Marion Cotillard, Ni Ni


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

[ginger_reset_cookie class="uk-button uk-button-default uk-button-small" text="Reset Cookie" redirect_url="/"]
Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto