Home Ambiente Maltempo in Sardegna: allerta rossa e incubo delle bombe d’acqua nella notte

Maltempo in Sardegna: allerta rossa e incubo delle bombe d’acqua nella notte

2115
0
Maltempo in Sardegna

Imperversa il maltempo in Sardegna. L’isola è stata colpita nella notte da violenti nubifragi. Si registrano danni e una donna risulta dispersa. Ecco la situazione

Non sembra placarsi il maltempo in Sardegna. 400 millimetri di pioggia sono caduti sulla regione nelle ultime ore.

I nubifragi imperversano ormai ininterrottamente da due giorni e oggi le precipitazioni potrebbero continuare, anche in maniera abbondante. Il picco è stato però registrato durante la notte. Si segnalano persone disperse, strade allagate, crolli. Scuole ed edifici pubblici resteranno oggi chiusi per scongiurare altre situazioni di pericolo.

Maltempo in Sardegna: prosegue l’allerta rossa

Non si placa l’emergenza maltempo in Sardegna. Il sud della regione è stato colpito stanotte da un violento nubifragio: ha piovuto ininterrottamente fino a questa mattina. I temporali iniziati da due giorni non accennano a diminuire.

La Protezione civile è all’opera su tutto il territorio. 57 finora le persone evacuate per via dei temporali. 49 a Uta e 6 a Castiada, in provincia di Cagliari. Altre due persone a San Vito. Circa quindici cittadini hanno dovuto abbandonare le loro abitazioni nella provincia di Ogliastra.

Nella notte, la fase più critica è stata registrata tra la mezzanotte e le quattro. La sala operativa della protezione regionale ha dovuto rispondere su diversi fronti. Dalle già citate Uta, San Vito e Castiadas, a Capoterra e Assemini, tra i centri più colpiti del cagliaritano. Villaputzu nel Sarrabus, un altro fronte caldo.

Nel video la zona della Statale 195 crollata

La Protezione civile è dovuta intervenire soprattutto per soccorrere le persone rimaste intrappolate. Due dispersi sono stati localizzati e messi in salvo nelle campagne di Assemini. Meno fortunata è stata una donna che risulta ancora dispersa, come vedremo.

Soccorsa anche una donna incinta. Residente a Capoterra, in provincia di Cagliari, era rimasta semi-isolata per via di alcuni crolli sulla statale 195: l’esondazione del rio Santa Lucia ha provocato anche la caduta di un ponte sulla strada. Alla donna si erano rotte le acque, ma non poteva raggiungere l’ospedale: una volante della polizia l’ha scortata al Policlinico di Monserrato, dove ha partorito.

Leggi anche: Allerta meteo: per la Protezione Civile è rischio alluvione con pericolo per vite umane

Dispersa una donna di 45 anni

Loading...

Tamara Maccario, 45 anni, è dispersa. Secondo l’Ansa, la donna era in auto insieme al marito e alle tre figlie, ad Assemini. La famiglia vive in campagna, in prossimità di un fiume: preoccupati dalla possibilità di un’esondazione, i cinque sono usciti di casa, provando a spostarsi in auto, poco prima della mezzanotte di ieri.

Purtroppo la scelta non è stata delle migliori. La vettura è stata infatti prima bloccata dall’acqua, poi travolta.

Malgrado i soccorsi tempestivi, Tamara non è stata ancora ritrovata. La figlia maggiore (26 anni) è stata soccorsa per prima, aggrappata a un albero. Le altre due figlie, 14enni, si erano riparate in un casolare. Il marito è stato trovato in una casupola.

Trovata anche l’auto, alla periferia di Sestu. Ma della donna non c’era traccia. Le autorità invitano le persone a non ricorrere all’auto o altri mezzi privati finché persiste il maltempo in Sardegna.

Maltempo in Sardegna: circolazione in tilt

L’auto è da sconsigliare anche perché il maltempo in Sardegna ha messo in ginocchio la circolazione. Abbiamo accennato alla situazione della 195 Sulcitana: qui sono stati registrati anche altri due crolli. La strada è particolarmente importante per il Sud della regione: collega infatti Cagliari a diversi centri come Pula, Capoterra e Sarroch, ma anche a importanti luoghi di lavoro come la raffineria della Saras.

Tra le strade non più percorribili, ricordiamo anche la provinciale 4 Sestu-San Sperate e la Sestu-Assemini. Bloccata anche la numero 1 nel comune di Assemini e una rotonda a Capoterra. A Castiadas, chiuse la provinciale 20 e la 125 Orientale sarda: allagamenti e smottamenti all’altezza di Costa Rei ne impediscono la fruizione.

A Cagliari le strade sono diventati fiumi in molti casi: i vigili del fuoco sono dovuti intervenire con i gommoni per soccorrere le persone in auto e su alcuni tetti.

Nel Sarrabus, chiuse invece la provinciale 49 e la statale 389.

Maltempo su tutta Italia: è allerta rossa anche in Liguria

La maggior parte delle piogge dovrebbe essere arrivata durante la notte. Purtroppo però la situazione del maltempo in Sardegna non sembra tornata alla normalità. Ancora oggi infatti per la Protezione Civile resta in vigore l’allerta rossa. Continuerà infatti a piovere per tutto il giorno, anche in maniera abbondante.

Ma la perturbazione che viene dalla Spagna si allargherà anche ad altre regioni del nord-ovest d’Italia. In Liguria è scattata l’allerta rossa sul Ponente. Si teme in particolare per Imperia e Savona, dove resteranno chiuse le scuole. Anche nella stessa Genova, già colpita al cuore dalla tragedia del ponte Morandi, c’è allerta arancione.

Piogge insistenti e persistenti saranno registrate inoltre su Piemonte, Toscana, Emilia-Romagna e in alcuni tratti costieri del Lazio. In queste aree è stata emessa un’allerta gialla dalla Protezione civile. Possibili condizioni avverse anche su Calabria e Sicilia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.