Home Ambiente La caccia sanguinaria ai delfini in Giappone

La caccia sanguinaria ai delfini in Giappone

173
0
CONDIVIDI

La caccia dei delfini a Taiji  si svolge in Giappone, ogni anno tra i mesi di settembre ad aprile. Secondo l’Agenzia di ricerca sulla pesca in Giappone, nel 2007, 1.623 i delfini catturati a Wakayama. Questi delfini sono utilizzati per il consumo umano e per la rivendita ai delfinari. La caccia del delfino è una fonte di reddito per i residenti locali, ha ricevuto la condanna in tutto il mondo per la crudeltà del massacro dei delfini.

Si tratta di una pratica simile al massacro delle foche che si verifica in Canada o in Giappone la caccia alle balene, ma molto meno conosciuto. Tuttavia, un documentario guidato da attivista Ric O’Barry, che ha trascorso più di 40 anni a lottare per porre fine a questa industria, e diretto da Louie Psihoyos,  fa conoscere questo scempio. Questo è il documentario The Cove.

Ric O’Barry è diventato famoso per essere stato l’allenatore di Flipper famosa serie televisiva, un personaggio che è stato interpretato da diversi delfini. Un animale è morto tra le sue braccia per smettere di respirare spontaneamente. Da quel momento, O ‘Barry ha deciso di dedicare la sua vita per proteggerli.

The Cove mostra la ricerca condotta a Taiji da un team di conservazione dell’organizzazione Save Japan Dolphins. Nel 2010, ha vinto l’Oscar per il miglior documentario. Armati di telecamere nascoste, gli attivisti sono riusciti a registrare la caccia delfini e documentarla. I migliori esemplari vengono venduti per circa 115 mila euro per acquari e zoo di tutto il mondo. La carne degli altri, che oltre tutto contiene mercurio e altri elementi tossici, viene venduta nei supermercati in Giappone.

L’uccisione è protetto dalla polizia e dalle autorità giapponesi, che cercano di impedire l’accesso non autorizzato. Il documentario ha anche mostrato il consumo di carne di delfino, protetto dalle autorità, ed etichettata come carne di balena. Mi chiedo come sia possibile che ancora esistano queste pratiche sanguinarie crudeli e assurde. Basta è ora di smetterla!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here