incendi in california los angeles

California: Incendi da Allarme Rosso Estremo, varato per la prima volta a causa della gravità del fenomeno. Rischia anche Los Angeles

Un violento incendio in California sta distruggendo numerosi ettari di bosco anche a ridosso delle famose città di Los Angeles e San Diego. I funzionari di polizia e antincendio che sono coinvolti nelle operazioni sono davvero sbigottiti dalla grandezza del fenomeno che rischia di far evacuare centinaia di migliaia di perso.

Dopo l’enorme incendio nella città di Paradise lo scorso anno, che è stata letteralmente “devastata”, pare di assistere ad un triste deja-vu. “Paradise è devastata, tutto è distrutto, non è rimasto nulla in piedi”, disse Scott Maclean, il portavoce della protezione antincendio.

La dimensione dell’incendio in California e la spinta dei venti

Oggì stesso si prevede che i forti venti tornino in gran parte dello Stato, alimentando le fiamme e provocando ulteriori blackout; i cittadini hanno lamentato numerose assenze di energia elettrica, e l’ente di gestione ha replicato che è un atto dovuto staccare le linee per non alimentare ulteriormente le fiamme. In tutto lo stato, gli incendi stanno terrorizzando i residenti fino alle loro case. L’incendio minaccia 90.000 edifici in una zona di evacuazione in espansione.

Il peggior tipo di tempo per gli incendi – venti forti con raffiche e umidità molto bassa, aumentano la prospettiva di più focolai e una rapida crescita degli incendi che stanno già bruciando.

L’agenzia ha pubblicato avvisi di “allarme rosso estremo” per la maggior parte della California del Nord e gran parte della California del Sud, per la giornata di oggi martedì 30 ottobre.

Si possono prevedere raffiche di vento fino a 60 miglia all’ora a partire dalla mattina su un vasto tratto dello stato dalle Sierre al Pacifico e dalle frange meridionali della Bay Area a nord fino al confine con l’Oregon, ad eccezione delle aree costiere a nord della contea di Sonoma.

Condizioni simili si svilupperanno martedì sera da Santa Barbara a sud fino al confine messicano e nell’entroterra, oltre alle zone costiere a sud di Anaheim, e continuerebbero fino a giovedì, secondo le previsioni.

I blackout delle telecomunicazioni limita i salvataggi

Le interruzioni di corrente della California avevano lo scopo di ridurre il rischio di incendi. Ma hanno anche ridotto la potenza di molte torri per cellulari , privando molte persone del loro principale mezzo di comunicazione.

Secondo le stime della Federal Communications Commission, circa un quarto delle 436 torri per cellulari erano senza corrente nella contea di Sonoma, dove l‘incendio di Kincade ha costretto 180.000 residenti a evacuare nel fine settimana.

Più della metà delle 280 torri nella vicina Contea di Marin erano anch’esse fuori servizio. La maggior parte delle interruzioni erano legate a interruzioni di corrente preventive imposte da Pacific Gas & Electric, la più grande utility dello stato.

“Non ti rendi conto di quanto sia essenziale il servizio di telefonia mobile fino a quando non lo perdi”, ha dichiarato Chris Ungson, vicedirettore per le comunicazioni e la politica delle risorse idriche per il California Public Advocate’s Office, un’agenzia indipendente all’interno della Public Utilities Commission dello stato. “Non è solo una questione di inconveniente; è una questione di salute pubblica e sicurezza. È un’ancora di salvezza per molte, molte persone. ”

incendi in california

Un incendio che è scoppiato nelle prime ore di lunedì mattina nella parte occidentale di Los Angeles ha rapidamente consumato 600 acri, ha creato un ingorgo sulla 405, l’autostrada più trafficata della nazione, e ha provocato evacuazioni obbligatorie. Ma sino a lunedì pomeriggio non sono stati segnalati incidenti mortali.

L’incendio ha costretto le autorità a chiudere le uscite principali della 405 entro metà mattinata.

Il divampare degli incendi ha causato la chiusura del Distretto scolastico unificato di Los Angeles, del Distretto scolastico unificato di Santa Monica-Malibu e di molte scuole private prima dell’inizio delle lezioni. Anche l’Università della California, di Los Angeles e il Santa Monica College hanno cancellato le lezioni.

“Questo è un incendio che si è rapidamente diffuso”, ha detto il sindaco Eric M. Garcetti di Los Angeles in una conferenza stampa poco dopo le 7:00 ora locale. “Ora sono oltre 500 acri, ma per fortuna abbiamo avuto un sacco di eroi fantastici che erano nelle nostre caserme dei pompieri che sono stati avvertiti immediatamente ..” A mezzogiorno, più di 1.100 vigili del fuoco di tutta la regione sono stati assegnati agli incendi, secondo Ralph M. Terrazas, il capo dei vigili del fuoco di Los Angeles.

Ha detto che almeno cinque case erano state perse e che si aspettava che quel numero aumentasse. La causa dell’incendio è tuttora sotto inchiesta.

Le possibili ragioni di questi disastri? il cambiamento climatico e la sfortuna

Rispetto al 1970, la stagione degli incendi è ora 75 giorni in più ogni anno … adesso si può contare da luglio a novembre. Anche la popolazione è cresciuta in questo periodo e in tutti stati della West Coast americana e sono stati costruite citta’ e quartieri al centro o ai margini delle foreste enormi come la Sierra Nevada.

Le foreste naturali hanno i loro sistemi in cui gli incendi aiutano effettivamente la foresta. Quando questi modelli sono interrotti dall’uomo o dalla natura, succedono questo tipo di disastri: infatti nel caso della California, ora si contano più periodi di siccità che da più possibilita’ di incendi e invece la pioggia arriva in meno giorni ma con estrema violenza causando le inondazioni.

Adam Sobel, scienziato atmosferico e direttore dell’Iniziativa per le condizioni meteorologiche e il clima estremo alla Columbia University, fornisce una spiegazione:

Questa stagione di incendi sempre più terribile segue duramente le due precedenti, nel 2017 e nel 2018, entrambe peggiori di qualsiasi altra memoria recente. Alcune delle stesse regioni e persone vengono colpite ripetutamente in rapida successione. Il trauma psichico è sicuramente un fattore significativo per questi residenti, per non parlare dei pompieri in prima linea.

Come dovrebbero i residenti della California pensare al futuro, quando il presente è, all’improvviso e persistentemente, non solo lontano dalla loro esperienza precedente , ma anche, nella sua scala e velocità, almeno oltre ciò che la scienza aveva previsto?

È un’esperienza sempre più comune, che si verifica anche con altri tipi di eventi. Gli eventi di forti piogge stanno diventando più pesanti in tutto il mondo, ma le tendenze climatiche note non possono spiegare le inondazioni ripetute da 500 o più anni che Houston ha visto negli ultimi anni.

Nel caso delle calamità degli incendi sempre più frequenti in Californial’altro giorno ho sostenuto che hanno molteplici cause: scarsa manutenzione da parte di PG&E, ampliamento dell’insediamento umano ai margini di boschi a rischio di incendio e riscaldamento globale. Ma non credo che nessuno di loro spieghi né l’improvvisa crescita o la persistenza dei roghi che i californiani hanno vissuto negli ultimi tre anni.

Per quanto riguarda il tempo e il clima, le mie opinioni qui sono fortemente informate dalle discussioni con il mio collega Park Williams, un esperto di incendi e clima la cui ricerca è direttamente pertinente. Questa ricerca mostra che l’area bruciata dagli incendi ogni anno nei mesi estivi è aumentata drasticamente, e questo è coerente con l’influenza che ci si aspetta dal riscaldamento globale.

Gli incendi dei titoli degli ultimi tre anni si sono verificati tutti in autunno. In quella stagione, la temperatura ha un ruolo, ma è probabile che altri fattori siano più importanti – prima di tutto, i venti secchi di Diablo e Santa Ana.

Questi sono principalmente fenomeni autunnali e invernali e chiaramente fattori critici negli incendi recenti e attuali. Ma si prevede che questi venti si verifichino meno frequentemente mentre il clima si riscalda (senza una chiara tendenza ancora evidente nelle osservazioni).

Quindi che sta succedendo?

La sua ipotesi è che la migliore risposta scientifica sia simile a questa. La scintilla di questi incendi si potrebbe essere aggravata nel tempo. Ma più importante, negli ultimi tre anni, ha incontrato i venti caldi e asciutti in discesa sicuramente più spesso. E il riscaldamento globale sta probabilmente rendendo quei venti un po ‘più caldi, ma gli eventi del vento stessi, le cause più importanti, potrebbero benissimo essere spiegabili, in definitiva, come “variabilità naturale”. Ciò significa che sono intrinsecamente imprevedibili. Sfortuna, in altre parole. Se questo è vero, suggerirebbe una buona possibilità che l’anno prossimo non dovrebbe essere così male.

O forse le cause sono in linea di principio conoscibili, ma la scienza attuale non le conosce. Forse il cambiamento climatico procede più rapidamente e pericolosamente di quanto pensiamo. Ma è bene capire quali siano i limiti della nostra conoscenza. Ciò dovrebbe renderci umili riguardo al nostro posto sulla terra.

incendio california novembre 2018, incendio in california, incendio paradise, incendio sierra nevada 2018, san francisco


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto