Perchè creare un hotspot di biodiversità per salvare il mondo. Il regalo di Natale per il pianeta

Quello di cui vogliamo parlare oggi può essere scioccante, ma se ti importa del tuo futuro, devi saperlo. Gli “hotspot di biodiversità” stanno crescendo nel mondo anche alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica e al lavoro di portali e mezzi di informazione come il nostro.

Cos’è un hotspot di biodiversità

Affinché un’area diventi un hotspot, deve soddisfare due criteri:

  1. Sono presenti almeno 1.500 specie di piante.
  2. Un minimo della vegetazione originale è stato rimosso o perso.

Perché un’area sia un hotspot, deve essere stata rigogliosa e vivida di vita … e quindi deve aver perso più dei due terzi di quella.

Ci sono dozzine di queste aree sparse in tutto il mondo. E i media sono silenziosi. I politici si concentrano sul riscaldamento globale come una questione politica, piuttosto che un pericolo reale per tutti noi.I livelli di anidride carbonica stanno aumentando. Le calotte polari artiche si sciolgono come cubetti di ghiaccio nel tè caldo. I livelli del mare sono ai massimi storici.

Se consideriamo solo uno di questi problemi, non è un grosso problema. Le previsioni ci davano 50, 100 anni, a volte più  a volte meno per continuare tranquillamente in questo modo. Di recente si è parlato di 24 anni alla ultima COP24

La disperata situazione ecologica del pianeta terra

I nostri figli e figlie potrebbero essere condannati a esistere su un pianeta per la conservazione del quale  si sono battuti fino alla morte i loro antenati. I livelli di anidride carbonica nell’aria sono al loro massimo in 650.000 anni.La ricerca mostra che la deforestazione causa più CO2 nell’atmosfera di tutte le auto e gli autocarri del mondo messi insieme.

Nell’ultimo decennio, il permafrost artico ha iniziato a sciogliersi – contiene 1,8 trilioni di tonnellate di carbonio. Questo è il doppio di quanto è attualmente nella nostra atmosfera. Nel 2012, il ghiaccio marino artico estivo è sceso al livello più basso della storia, oggi, dopo 6 anni, siamo in totale emergenza e non possiamo più fare finta di niente.

E quando questo carbonio viene rilasciato, può evaporare in metano, il che contribuisce al riscaldamento globale 34 volte in più rispetto alla CO2. Diciassette dei 18 anni più caldi mai registrati si sono verificati dal 2000 ad oggi.

L’ ondata di caldo europea nel 2003 uccise circa 70 mila persone . E quello era 15 anni fa. Le cose sono peggiorate solo da allora. L’ondata di caldo di Mosca durata due mesi nel 2010 ha ucciso oltre 10.000 persone.Uno studio dell’Università delle Hawaii dice che entro il 2100, fino a 75 persone su 100 saranno costantemente a rischio di morte per il caldo.

La maggior parte delle persone ha una certa idea di cosa significhi in generale il cambiamento climatico. Ma lascia che te lo dica, è molto peggio. Immagina la vita in pochi decenni; una vita che i tuoi figli o i loro figli potrebbero vivere.

hotspot di biodiversità
Lo smog è un problema centrale per i centri urbani e industriali

La continua estinzione di specie animale

Non tutti hanno le stesse possibilità economiche in questo sistema che tende anzi a radicalizzare le differenze:vedi gente ricca che può permettersi animali domestici, anche esotici. Un tuo amico lamenta le decine di migliaia di specie che sono semplicemente “sparite” per sempre. Flora e fauna spazzate via, con poche notizie al riguardo.

 

Gli animali che sono andati per primi erano quelli con bisogni ambientali specifici – come questi …

hotspot di biodiversità
Lontra asiatica piccola artigliata

 

Hotspot di biodiversità
Lucertola cornuta
foto : 8billiontrees

E una lunga lista di altre specie.

Guerre a urbanizzazione

Tutti cercano di piantare e prendersi cura degli alberi. Ma è troppo tardi. Ogni giorno è peggio.Gli alberi impiegano del tempo prezioso per crescere.

Decine di milioni di rifugiati provenienti da zone in guerra o colpite dai cambiamenti climatici si sono uniti alla tua comunità. Negozi e logistica funzionano a malapena. Le infrastrutture, le strade, i servizi e le acque reflue non erano pensate per questo stress.

Le persone scelgono di vivere nei grandi centri urbani, in strutture che proteggono dal caldo e dalle tempeste. Ma gli spazi chiusi e più piccoli li rendono un vettore perfetto per le malattie da diffondere … L’acqua dolce è un premio. Se non sei una classe agiata, può essere anche razionata. Lo stesso con il cibo, dal momento che le colture non crescono più bene. E la medicina.

Ma c’è un modo per rendere quel futuro un po ‘più vivace. Più vivido Più vivace.

hotspot biodiversità
Le foreste che accolgono le specie endemiche devono essere preservate attraverso nuove politiche ambientali

Fermare la deforestazione e rigenerare il mondo

L’aumento di CO2. Le calotte glaciali sciolte. Flora e fauna si estinguono. Scarsità d’acqua. Il caldo insopportabile. Le tempeste. Tutto ciò che dobbiamo fare è fare del nostro meglio per aiutare la Terra a guarire.

La deforestazione è uno dei maggiori fattori. In effetti, causa più danni di tutte le auto e gli autocarri messi insieme.

E questo effetto fa sì che gli alberi trasformino la CO2 dannosa in ossigeno che ci fa vivere in salute. Raccolgono anche altri gas serra e particelle nocive dall’aria. In questo modo non stiamo solo riducendo la CO2, ma l’inquinamento in generale.

Meno alberi ci sono, meno gas serra nell’atmosfera possiamo permetterci. Perché rendono questi gas innocui. Ma se non ci sono foreste … solo una piccola quantità di CO2 farà una grande differenza.

Il ripristino della flora ci aiuta anche a aiutare la fauna. Innumerevoli specie endemiche di animali perdono il loro habitat, le loro case. Questa è una morte precoce e immeritata.

Ricostruire le foreste aiuta. Gli animali possono quindi ricostruire le loro case e ripopolare l’area. Ciò impedisce l’ingiusta estinzione.

Inoltre, le foreste producono acqua pulita, che è cruciale nelle future ondate di calore. Filtrano l’aria, aiutandoci a gestire l’inquinamento. Ci aiutano a regolare il clima e il clima globale. Gli alberi creano un ambiente in cui i nostri bambini possono crescere e prosperare. E sono un’importante fonte di cibo. Se le piante muoiono, tutto muore.

hotspot di biodiversità
Fermare la deforestazione causata dalle multinazionali è una priorità assoluta

Più alberi uguale più futuro

Combattiamo per superare la dilagante deforestazione. Aiutiamo la Terra a fare ciò che sa fare meglio: crescere e sostenere la vita.

La Terra può fermare i gas serra, il riscaldamento globale e l’anidride carbonica. Ma lei ha bisogno del nostro aiuto.Questo è il motivo per cui ti invitiamo a contribuire alla nostra causa. Aiutaci a trasformare la nostra casa in un luogo dove non solo l’umanità – ma la vita di tutti i tipi – può vivere e prosperare.

Occorre concentrarsi su ciò che fa la differenza: piantare alberi nelle aree che ne hanno più bisogno.

In effetti, qui ci sono alcuni benefici per le foreste e gli alberi che vanno ben oltre “danno ombra e ossigeno”.

  1. Le foglie depurano l’aria da inquinanti (ad es. Particelle di carbone in combustione) e gas tossici (ossidi di azoto, anidride solforosa, ozono e ammoniaca).
  2. Risparmiano acqua – la loro composizione mantiene le temperature al suolo più basse e diminuisce l’evaporazione dell’acqua.
  3. Ci aiutano a gestire l’inquinamento idrico, rompendo le piogge. Invece di correre sulla cima del terreno, le cime degli alberi rompono le precipitazioni in una lenta caduta. L’acqua quindi entra nella terra, che agisce come un filtro naturale, prima di andare più in profondità e unirsi alle riserve di acque sotterranee.
  4. Mantengono le temperature più basse, soprattutto nelle città, rompendo “isole di calore” e umidificando l’aria.
  5. Aiutano a risparmiare energia. Le case ben posizionate possono dimezzare i loro bisogni di AC, grazie alle caratteristiche di raffreddamento degli alberi. Per non parlare, puliscono l’aria, quindi le persone che vivono in tali case saranno meno a rischio di malattia.
  6. Impediscono l’erosione del suolo. Le radici degli alberi sono insolitamente potenti e mantengono la terra in posizione – questo è particolarmente importante nelle aree con frequenti terremoti o rischi di inondazioni.
  7. Ci proteggono dalle radiazioni UV – gli studi hanno dimostrato che l’esposizione ai raggi UV-B può essere ridotta fino al 50% semplicemente con l’aiuto gli alberi.
  8. Forniscono un ambiente in cui la fauna selvatica può prosperare; questo è fondamentale per le specie in via di estinzione spinte fuori dal loro habitat per creare spazio per fattorie e villaggi.

Ora immagina – e se piantassimo più alberi?

Forse ci sono più alberi intorno e meno auto e plastica. Forse passeremo all’energia pulita, con l’energia solare che diventa un punto fermo.

Esci e fai una boccata d’ aria fresca e fresca . Il sole splende, ma sei protetto da esso: gli alberi ti proteggono dal caldo e dalla luce accecante.

Questo è un buon futuro. Vale la pena lottare per. Uno che stiamo realizzando.

Sostenere l’ambiente fa molto. Soprattutto nelle aree meno sviluppate del mondo. Aiuta le persone a sostenere la loro economia locale producendo cibo e beni. Permette loro di scegliere dove vivono, invece di costringerli a migrare e lasciare le loro case dietro.

Oltre il 42% di tutte le specie di uccelli, mammiferi, anfibi e rettili vive in zone calde. Per proteggere e mantenere il loro habitat abbiamo bisogno di tutta la loro biodiversità  – dalle alghe e l’erba ai predatori apicali.

Eppure non siamo solo sugli alberi. Facciamo in modo di rendere conto dello stato economico delle comunità in quelle aree. In questo modo siamo sicuri di avere l’effetto positivo più forte.

L’esperienza di 8billiontrees.com

Questi sono gli alberi piantati nell’ultima settimana:

  • 3.000 nella Repubblica Democratica del Congo con la Fondazione Pole Pole
  • 4000 in Madagascar con Forest Nation
  • 50.000 in Indonesia con Eden Reforestation Project
  • 10.000 nelle montagne di Usambara in Tanzania con la Friends of Usambara Society
  • E molti altri in California e oltre, con la carità One Tree Planted

8billiontrees ha una portata globale e la capacità di creare gli hotspot della biodiversità. Ogni albero piantato  è garantito per essere un potente pilastro su cui l’ambiente può contare.

Gli alberi sono quasi sempre specie autoctone . Prendiamo molto sul serio il problema delle specie invasive.

Ma a volte scegliamo alberi per le loro abilità. Alcuni crescono velocemente o gettano ombra più ampia, che accelera la riforestazione.

Molti degli alberi che piantiamo sono progettati per al biomassa. Tagliandoli a ceppi, da cui ricrescono. Forniscono prodotti ad albero sostenibili e aiutano le comunità locali.  Per garantire che, i nostri partner hanno stazioni fotografiche che tracciano le coordinate GPS. Questo ci permette di vedere esattamente dove sono piantati gli alberi.

Puoi contribuire alla nostra causa e aiutarci a ottenere più supporto per proteggere il nostro futuro . Condividi le notizie con i tuoi amici. Educali sulla biodiversità, sullo scioglimento del permafrost, sulla verità sugli alberi!

Abbiamo davvero bisogno di più che possiamo ottenere con i nostri sforzi. Uno scenario post-apocalisse sembra anche interessante nei film e nei libri. Ma non vogliamo vivere in un inferno; meritiamo tutti di meglio.

Se credi in un futuro migliore, non esitare: iscriviti oggi alla newsletter e condividi le nostre  notizie!

deforestazione, foreste, hotspot biodiversità, specie endemiche


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter