allerta ambientale

Allarme ambientale: mercantile italiano con un carico di carburante naufraga nelle acque francesi

Allerta ambientale in Francia dopo il naufragio della scorsa domenica del mercantile italiano Grande America al largo di La Rochelle, sulla costa nord-ovest della Francia. L’equipaggio di 27 persone è stato evacuato e portato in salvo da squadre di salvataggio francesi e britanniche.

Naufragio della Grande America

La nave della Grimaldi Lines, è andata a fuoco e si è inabissata, trasportava “365 container, 45 dei quali classificati come contenenti materie pericolose”, oltre a 2.210 auto nella stiva con relativo carburante. Il mercantile era partito dal di Amburgo, in Germania, era diretto a Casablanca, in Marocco.

Secondo i dati della Prefettura Marittima la nave conteneva 100 tonnellate di acido cloridrico e 70 tonnellate di acido solforico, ma l’associazione Robin des Bois in un comunicato stampa dichiara che probabilmente le sostanze sono molto più pericolose, in quanto gli spedizionieri spesso fanno dichiarazioni false per un discorso di rincaro dei costi.

Robin des Bois, associazione non governativa francese per la difesa dell’ambiente, ha ricordato in una sua nota che la “Grande America” era stata oggetto di ripetuti controlli.

La base dati Equasis , dell’Agenzia europea per la sicurezza marittima, ne segnala quaranta dal 1998 ad oggi. Come il controllo di Tilbury, nel Regno Unito, quando nel 2019 gli ispettori fermarono la Grande America per nove giorni dopo avere elencato 35 punti deboli della nave, 14 delle quali nelle misure anti-incendio. L’associazione Robin des Bois, che si batte contro l’inquinamento in mare, ha fatto sapere che vuole sporgere denuncia.

Il problema della fuoriuscita di petrolio

In seguito al naufragio si  sono formate due grandi chiazze di petrolio, uscite sfortunatamente da una delle navi colate a picco. Avanzano circa 30 chilometri al giorno e potrebbero raggiungere la prossima settimana la costa della Charente-Maritime e della Gironda, due dipartimenti già messi in allarme.

Le operazioni anti-inquinamento sono già iniziate appena successo il fatto, il rischio inquinamento è temuto in particolare da pescatori e allevatori di ostriche.

allarme ambientale, Grane America, marea nera, Robin des Bois


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Comment

  • Proprio oggi un altra nave di Grimaldi nel canale della manica è precisamente la grande Spagna è stata soccorsa da un rimorchiatore e in questo momento sta per essere rimorchiato in un porto sicuro nn ancora reso noto, il livello di sicurezza è manutenzione di queste navi è molto scarso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter