Home Energia Risparmio energetico: Los Angeles in cima alla lista delle città virtuose

Risparmio energetico: Los Angeles in cima alla lista delle città virtuose

1150
0
CONDIVIDI
Los Angeles regina di sostenibilità

Los Angeles “regina” della sostenibilità: è la più virtuosa per risparmio energetico.

È Los Angeles la città che sta lavorando meglio nel suo tentativo di migliorare in termini di risparmio energetico. Un obiettivo fondamentale, in vista dei cambiamenti climatici mondiali a cui assistiamo.

La notizia viene da uno studio pubblicato subito dopo il termine del G8. I dati sono stati elaborati dalla Carbon Disclosure Project (Cdp), un’organizzazione londinese che raccoglie informazioni sull’emissione di gas dalle grandi aziende e sulla condizione ambientale nelle metropoli. Approfondiamo le ragioni dei risultati ottenuti dalla città californiana.

Los Angeles ‘premiata’ per l’illuminazione hi-tech

Secondo la ricerca, Los Angeles è riuscita a risparmiare circa 13 milioni di dollari all’anno, grazie soprattutto all’applicazione di nuove tecnologie ai vecchi impianti di illuminazione stradale. Sarebbero stati 140 mila i vecchi lampioni sostituiti con altri sistemi ad alta efficienza energetica. L’obiettivo? Ridurre il consumo di energia che serve per l’illuminazione stradale della città di quasi due terzi.

Il progetto, che è costato una cifra pari a 57 milioni di dollari, è stato finanziato con un prestito. Ma l’investimento sarà ampiamente ripagato attraverso il risparmio dei costi energetici e di manutenzione dei prossimi sette anni.

L’impegno di Los Angeles nei confronti dell’ambiente è stato confermato anche da un altro provvedimento varato all’inizio della scorsa settimana: l’eliminazione definitiva dei sacchetti di plastica, entro il 2014.

Non solo Los Angeles: le altre città virtuose in USA

Su questa stessa scia, anche altre città americane sono riuscite a risparmiare molto in materia di consumo energetico. È il caso di Washington Dc e Las Vegas, in Nevada, che hanno speso 6,3 milioni di dollari in meno.

Sono 110 le città virtuose che hanno fatto del risparmio energetico il loro obiettivo primario, investendo nella tecnologia necessaria per migliorare l’efficienza energetica e di cui lo studio fa menzione.


E l’Europa?

L’Europa, purtroppo, procede ancora molto lentamente nella sua corsa verso la sostenibilità. Secondo i dati pubblicati, le città europee producono, per ogni tonnellata metrica di diossido di carbonio emessa, 12.502 dollari di prodotto interno lordo, quelle dell’America Latina 6.816 dollari, e le città dell’Asia orientale 5.500 dollari. Dimostrazione che la nostra economia è ancora lontana da un tipo di mercato scollegato dalle tradizionali fonti di energia.

Il limite nascerebbe dalla difficoltà, da parte dei governi, di adottare delle politiche che riescano a portare avanti le corrette misure per far fronte ai preoccupanti cambiamenti climatici che stanno interessando il globo. Anche se Colt, la “information delivery platform” europea, solo qualche giorno fa, ha annunciato di aver ridotto i consumi energetici del 18% nei propri data centre europei.

Fonti articolo:

http://www.scpr.org/news/2013/06/19/37794/140-000-los-angeles-street-lights-replaced-with-en/

http://www.lastampa.it/2013/06/24/scienza/ambiente/clima-citta-migliorano-efficienza-energetica-qUR2kCiw4UYl4iV9xYHZwI/pagina.html

http://www.ilmondo.it/top10/2013-06-21/los-angeles-prima-citt-al-mondo-risparmio-energetico_213893.shtml

(Foto: Utente Flickr Neil Kremer)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here