Home Energia In Francia l’eolico appartiene ai cittadini

In Francia l’eolico appartiene ai cittadini

248
0
CONDIVIDI

Sabato 14 giugno, è stato inaugurato il primo parco eolico francese finanziato dai cittadini. L’impianto di energia rinnovabile si trova a Béganne (Bretagna del sud), nella regione del Pays de Redon.

Composto da 4 dispositivi in grado di produrre ognuno 2 MW di energia elettrica, il progetto è stato in parte finanziato dalla gente del posto. La società che gestisce la struttura, la Bégawatts sas, è infatti una partecipata sostenuta in maggioranza dagli abitanti della regione, secondo i principi cooperativi.

Il costo complessivo dell’opera è stato di 12 milioni di euro. Al raggiungimento della cifra hanno partecipato più di mille persone, una “colletta” spalmata lungo dieci anni di lavoro che, alla fine, hanno portato alla realizzazione dell’impianto.

Un ulteriore sostegno finanziario è arrivato anche da due organizzazioni che si occupano di energie rinnovabili, l’Eoliennes en Pays de Vilaine e la società Site à Watts che si è occupata dello sviluppo e della supervisione del progetto.

Tutti gli investitori, siano essi privati ​​o facenti parte di enti istituzionali, possono essere rappresentati nel Consiglio di Amministrazione. Le persone che hanno contribuito alla realizzazione dell’opera possono essere attori reali del parco, rimanendo regolarmente informati sui progressi di costruzione e di produzione, attraverso un sito web aggiornato quotidianamente.

Il parco sorge in una zona molto ventosa, dove in passato erano presenti decine di mulini a vento.

Si stima che la struttura possa produrre circa 20.400 megawatt annui. L’energia prodotta sarà immessa in rete e venduta alla società elettrica francese Electricité de France (EDF), al costo di otto centesimi per kW.

La Francia non è la prima nazione ad aver avviato la nascita di parchi eolici finanziati in parte dai cittadini. Già in Germania, in Danimarca e in America esistono realtà simili.

Fonte

(Foto a4gpa)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here