energie rinnovabili decreto autoconsumo condivisione

Nuovo decreto ministeriale: incentivi per autoconsumo e condivisione energetica rinnovabile

Dopo la pubblicazione di ieri, 17 novembre 2020, in Gazzetta Ufficiale, da oggi entra ufficialmente in vigore il decreto ministeriale che definisce gli incentivi per autoconsumo e condivisione energetica rinnovabile.

Come funzionano gli incentivi del nuovo decreto ministeriale

Secondo il decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, l’energia elettrica prodotta da ciascuno degli impianti a fonti rinnovabili ha diritto, per un periodo di 20 anni, ad una tariffa incentivante, sotto forma di premio, pari a:

  • 100 euro al MWh nel caso in cui l’impianto di produzione faccia parte di una configurazione di autoconsumo collettivo
  • 110 euro al MWh nel caso in cui l’impianto faccia parte di una comunità energetica

Se per gli enti territoriali e locali, le tariffe non sono cumulabili con altre misure, per tutti gli altri soggetti gli incentivi per autoconsumo collettivo e comunità dell’energia possono essere sommati alle detrazioni per la riqualificazione energetica del 110%.

Nel testo del decreto, infatti, si legge: “L’intera energia prodotta e immessa in rete, resta nella disponibilità del referente della configurazione, con facoltà di cessione al GSE…fermo restando l’obbligo di cessione previsto per l’energia elettrica non auto-consumata e non condivisa, sottesa alla quota di potenza che acceda al Superbonus“.

Come beneficiare degli incentivi

Per beneficiare del servizio di valorizzazione e incentivazione dell’energia elettrica condivisa, occorre presentare istanza al GSE per il tramite del referente, utilizzando uno schema definito dallo stesso gestore.

Tutti i dettagli sono presenti nella delibera dell’ARERA dello scorso 4 agosto.

Ministero dello Sviluppo Economico: ha prodotto un nuovo decreto sugli incentivi per l’autoconsumo e la condivisione dell’energia rinnovabile

Leggi anche:

SUPER ECOBONUS 110%, UNA RIVOLUZIONARIA NOVITA’ DEL DECRETO RILANCIO: ECCO COME FUNZIONA LA CESSIONE DEL CREDITO D’IMPOSTA E A CHI SPETTA

ENERGIE RINNOVABILI IN ITALIA: I DATI INCORAGGIANTI DEL GSE

APPROVATO MILLEPROROGHE: MUOIONO RINNOVABILI ED EFFICIENZA ENERGETICA

Cosa sono le comunità energetiche

Dopo la conversione in legge del Decreto Milleproroghe 2020 del 30 dicembre 2019, n°162, la pubblicazione dell’ARERA n°318/2020/R/eel del 4 agosto 2020, il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha firmato, il 15 settembre 2020, il decreto MISE, che individua le modalità di incentivazione dei gruppi di autoconsumo collettivo e delle comunità energetiche.

Le comunità energetiche sono un soggetto giuridico caratterizzato da:

  • partecipazione aperta e volontaria, controllata da azionisti o membri delle vicinanze degli impianti detenuti dalla comunità stessa
  • gli azionisti o i membri sono persone fisiche, PMI, enti territoriali o autorità locali, a condizione che per le imprese private, la partecipazione alla comunità non sia l’attività principale
  • l’obiettivo principale è fornire benefici ambientali, economici o sociali a livello di comunità
  • gli impianti produttivi devono essere sotto la stessa cabina MT/BT, con potenza complessiva non superiore a 200 KW, ed entrati in attività dopo il 1 marzo 2020.

I gruppi di autoconsumo collettivo

I gruppi di autoconsumo collettivo:

  • rispettano tutti i vincoli previsti per le comunità energetiche
  • gli autoconsumatori si devono trovare nello stesso edificio o condominio
  • il gruppo deve essere composto da almeno 2 autoconsumatori di energia rinnovabile

Informazione importante per EcoBonus 110%

Sei interessato a ristrutturare un immobile agricolo o rurale e renderlo energeticamente efficiente? Il tuo sogno è vivere in un eco-villaggio e vorresti maggiori informazioni per accedere a questo tipo di incentivi green e Bonus fiscali? Per chi non lo sapesse questi incentivi permettono di ristrutturare un immobile praticamente a titolo gratuito. E’ possibile accedere a questi finanziamenti a fondo perduto anche per persone senza reddito ma proprietari di un immobile. Lascia i tuoi dati qui sotto e sarai ricontattato dal nostro ufficio pratiche per gli Ecobonus – Bonus Sisma – Impianti

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Numero di telefono

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Autorizzo il trattamento dei miei dati personali, in base artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679

    FONTI IMMAGINI: www.mise.gov.it – www.officinadeigiornalisti.com

    comunità energetiche, decreto ministeriale, gruppi di autoconsumo collettivo, incentivi per autoconsumo e condivisione energetica rinnovabile, Superbonus

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.