CONTATORE ENEL

Lettura Contatore Enel: la guida per capire i consumi e gli accorgimenti per risparmiare in bolletta

Il contatore Enel elettronico o trifase può essere letto direttamente da casa, in modo da controllarlo periodicamente, facendo una stima dei consumi, oltre a comunicazioni all’Enel stessa.

Elementi che compongono un contatore Enel

Un contatore Enel è così formato:

  • un display, posto al centro, contenente tante informazioni utili. Per ottenerle basta premere in sequenza il pulsante di lettura a destra. Attenzione, però, ad alcune indicazioni riportate sul display stesso: se compare il simbolo L1 il contatore sta funzionando correttamente, mentre se vi appare un triangolo capovolto, verificate che ci sia energia in casa ma se manca l’energia elettrica, contattate il numero verde per segnalare eventuali guasti
  • gli indicatori di consumo, ossia 2 lucine poste alla sinistra del display. Quando lampeggiano, significa che c’è consumo di energia elettrica, mentre se sono accese significa che non c’è consumo da almeno 20 minuti
  • dispositivo per il controllo della fornitura di energia elettrica, posto in basso al centro
  • interfaccia ottica, in alto a destra, sotto il pulsante di lettura. Essa è riservata agli operatori in caso di intervento autorizzato.

Come procedere alla lettura del contatore Enel

Schiacciando il pulsante a destra del display, possiamo scandire le varie pagine di lettura del contatore Enel:

  • alla prima pressione compare il numero cliente, seguito dal codice identificativo
  • alla seconda pressione la tariffa in vigore. A riguardo si parla di T3 (tariffa fissa); T2 e T3 alternate (tariffa bioraria); mentre F1,F2 ed F3 indicano le fasce orarie. In particolare la F1 (ore di punta) va dalle 8 alle 19 dal lunedì al venerdì; la F2 (ore intermedie) va dalle 7 alle 8, dalle 19 alle 23 dal lunedì al venerdì, dalle 7 alle 23 del sabato; F3 (ore fuori punta) va dalle 00:00 alle 7, dalle 23 alle 24 dal lunedì al sabato, tutte le ore della domenica e dei giorni 1 e 6 gennaio, lunedì dell’Angelo, 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno, 15 agosto, 1 novembre, 8,25 e 26 dicembre
  • alla terza pressione compare la potenza istantanea che si aggiorna automaticamente ogni 2 minuti
  • alla quarta pressione la lettura-potenza. Qui saranno visualizzati i consumi attuali: A1 durante la fascia oraria F1; A2 durante la fascia oraria F2; A3 durante la fascia oraria F3.
  • alla quinta pressione compaiono ancora le voci A1,A2e A3, riferite al consumo del mese precedente.
CONTATORE ENEL
Risparmio in bolletta: è sufficiente osservare piccoli accorgimenti per non sborsare cifre esorbitanti in luce e gas.

L’autolettura del contatore Enel

Per procedere all’autolettura del contatore Enel trifase e monofase:

  • annotate il numero cliente, situato in alto a destra, sulla prima pagina della bolletta
  • prendete nota del valore della lettura sul contatore (solo i numeri prima della virgola)
  • nella prima pagina della bolletta è riportato il periodo utile per comunicare la lettura, mentre sul retro, nella sezione “Comunicazioni relative alla sua fornitura” trovate tutte le modalità per trasmettere l’autolettura
  • inviate un SMS al numero 3202043860, digitando il numero cliente il valore della lettura (solo cifre prima della virgola)
  • chiamate il numero verde Enel: 800900837
  • dal sitoo enelenergia.it, accedete al servizio di autolettura

Consigli e accorgimenti per risparmiare in bolletta

Vediamo ora alcuni consigli e accorgimenti per risparmiare in bolletta per luce e gas:

  • non lasciate gli apparecchi elettronici in stand-by
  • utilizzate lampade a basso consumo (a led o fluorescenti)
  • installate riduttori del flusso d’acqua, in modo da far lavorare di meno il boiler
  • usate la lavatrice a basse temperature, trovando un giusto compromesso tra risparmio e qualità di lavaggio
  • lavastoviglie solo a pieno carico (uno spreco facile da eliminare)
  • dipingete le pareti con colori chiari per sfruttare la luce riflessa
  • utilizzate maggiormente la luce solare
  • privilegiate l’energia da pannelli fotovoltaici
  • attenzione alla classe energetica, che indica l’efficienza dell’elettrodomestico. Più alta è (A+++) e minore sarà il consumo di energia
  • procuratevi l’attestazione del consumo energetico e dell’efficienza del condominio per capire se è possibile risparmiare realmente sulle bollette del gas
  • effettuate il controllo annuale e la pulizia della caldaia
  • provvedete alla manutenzione ordinaria dei termosifoni
  • regolate la temperatura della caldaia
  • installate valvole termostatiche sui termosifoni
  • investite in infissi ad alta conservazione termina per migliorare il confort domestico con notevole risparmio in bolletta
  • installate pompe di calore
  • controllate sempre le offerte, comparando le tariffe per risparmiare sulle bollette.

LEGGI ANCHE:

10 consigli su come risparmiare energia e gas mentre si cucina

Come risparmiare sulla bolletta elettrica – trucchi e consigli

Truffe sulla bolletta della luce e del gas: ecco come difendersi

Articolo aggiornato il giorno 22-10-2020

autolettura del contatore Enel, contatore Enel, risparmiare in bolletta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.