Home Eco Viaggi Dove andare a Pasquetta: 5 location green da sperimentare in Italia

Dove andare a Pasquetta: 5 location green da sperimentare in Italia

1761
0
CONDIVIDI
dove andare a pasquetta

Le vacanze di Pasqua sono una delle occasioni dell’anno per dedicarsi a delle gite fuori porta, immersi nel verde e nella storia. Se non sapete ancora dove andare a Pasquetta, ecco 5 mete green da prendere in considerazione. 

Se non avete ancora idea di dove andare a Pasquetta, ecco delle eco-proposte da prendere come spunto per una gita diversa. Dalle terme naturali, alle passeggiate in bici, fino alle visite in antichi borghi, l’Italia ci dona dei luoghi ricchi di bellezze e attrattive, utili a rilassarsi e godersi a pieno la primavera.

Ecco cinque mete dove andare a Pasquetta.

1. Piscine naturali in Lazio

Le pozze del Bullicame a Viterbo sono delle piscine naturali di acqua termale, presenti in aperta campagna. La distanza dal centro di Viterbo è di circa 2,5 km. Vi sono una vasca circolare più piccola e più calda e una vasca allungata più grande. Sul fondo è presente una fanghiglia biancastra che si può spalmare sulla pelle per ammorbidirla e levigarla.

L’affioramento principale di acqua termale bollente del Bullicame è situato in un laghetto formato da un profondo cratere naturale e protetto da una struttura trasparente. L’ingresso al parco è gratuito. Qui, sembra sia presente anche un rospo smeraldino, una specie protetta per il quale è stato costruito uno stagno che raccoglie l’acqua dalla sorgente. http://www.termediviterbo.it/terme-bulicame.html

terme bullicame

2. Dove andare a Pasquetta: sul Gargano

In Puglia è presente uno dei Parchi Naturali più grandi d’Italia, un luogo incantevole, dove i boschi si uniscono all’azzurro del mare. Il luogo adatto dove fare trekking nella natura, dove è presente una ricca flora e fauna, che proprio in questo periodo si sta risvegliando. I sentieri sono diversi e molto suggestivi per la bellezza dei luoghi.

Se siete ancora indeci su dove andare a Pasquetta, non potete non andarci. Qui, sono presenti anche degli agriturismi dove fermarsi a gustare le prelibatezze della cucina locale.

3. Antico borgo in Liguria

Se vi state chiedendo dove andare a Pasquetta, la Liguria vi offre una splendida risposta. L’ecovillaggio medioevale di Torri Superiore è un centro abitato pensato a misura d’uomo e in perfetta armonia con l’ambiente circostante.

È un borgo precedentemente abbandonato che è stato recuperato agli inizi degli anni ’90, attraverso un percorso di riqualificazione in linea con i principi di sostenibilità. Sono stati così mantenuti i caratteri medievali delle strutture, anche attraverso l’uso di materiali naturali ed eco-compatibili, il rispetto dei principi della bioedilizia e interventi strutturali in armonia con l’ambiente.

Qui, si può trascorrere una vacanza in armonia con la natura; è presente una struttura ricettiva con 21 unità abitative dotate di acqua calda e pannelli solari. Una vacanza indicata a chi è interessato alla sostenibilità e alla vita comunitaria. È adatto a singoli, famiglie e gruppi.

4. Alto Adige

Per chi ama la natura e il bio, nell’Alto Adige sono presenti i masi. I masi sono delle abitazioni rurali tipiche di queste zone. Delle autentiche fattorie, in cui sono presenti delle soluzioni abitative per singoli o per famiglie. Un soggiorno che può essere pensato ad hoc per amanti delle escursioni, della bici, dei cavalli. I prodotti offerti, poi, sono tutti provenienti direttamente dagli orti e allevamenti presenti in zona.

Sono presenti diverse strutture, adatte a diverse necessità di soggiorno, addirittura anche quelle pensate per le persone allergiche!

5. Umbria in bici

Se amate la bike, non potete avere dubbi su dove andare a Pasquetta: girare alla scoperta dei tesori umbri in bicicletta. Spello, Foligno, Spoleto, sono diversi gli itinerari in mezzo alla natura che possono essere percorsi su due ruote, attraversando suggestivi paesaggi, nel cuore del verde.

I luoghi in Italia dove trascorrere la Pasquetta in maniera eco e a stretto contatto con cultura e natura sono veramente tanti. Basta avere un po’ di pazienza per cercarli e controllare le previsioni meteo prima di partire!!

Leggi anche: Viaggiare a piedi: 10 cose da non dimenticare

(Foto interna: termediviterbo.it, parcogargano.gov.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here