Home Ambiente Deforestazione: in 35 anni scomparirà una foresta tropicale grande quanto l’India

Deforestazione: in 35 anni scomparirà una foresta tropicale grande quanto l’India

1282
0
CONDIVIDI

Pensate a una distesa di alberi grande quanto tutta l’India. È quella la superficie di boschi tropicali che rischia di essere spazzata via in soli 35 anni, tra il 2016 e il 2050.

È questa la stima fatta dall’ong statunitense Center for Global Development. Secondo i dati pubblicati nell’ultimo studio dell’organizzazione, infatti, se l’intervento dell’uomo rimarrà uguale a quello che è adesso, entro il 2050 la Terra perderà altri 289 milioni di ettari di boschi tropicali, una settima parte del totale delle foreste che il pianeta aveva nel 2000.

Un evento che non potrà far altro che avere ripercussioni negative sull’ambiente.

Secondo lo studio, realizzato dai ricercatori Jonah Busch e Jens Engelmann, la perdita di questa importante porzione di verde e la conseguente combustione della massa di legname causeranno un’immissione nell’atmosfera di 169 gigatonnellate di anidride carbonica, equivalenti al lavoro di 44mila centrali a carbone per un anno.

La percentuale di deforestazione salirà costantemente tra il 2020 e il 2030, per poi accelerare bruscamente intorno al 2040, se non si agirà per contrastarla.

E un modo “semplice” per contrastare questo impietoso declino, secondo gli autori c’è. Per evitare queste nuove emissioni, dicono i ricercatori, bisognerebbe imporre un prezzo all’emissione di anidride carbonica.

Un prezzo universale di 20 dollari per tonnellata di anidride carbonica emessa nell’atmosfera tra il 2016 e il 2050 eviterebbe di inviare 41 gigatonnellate di gas proveniente dalla deforestazione tropicale, mentre un prezzo di 50 dollari per tonnellata eviterebbe l’emissione di 77 gigatonnellate.




Lo studio cita inoltre alcuni esempi virtuosi di Paesi che hanno ridotto la deforestazione tropicale senza danneggiare la crescita economica o la produzione di cibo. Tra questi, il Brasile, che ha ridotto il disboscamento della foresta pluviale Amazzonica dell’80% in un decennio, attraverso il monitoraggio satellitare e i controlli di sicurezza.

Secondo i ricercatori, questi dati confermerebbero le conclusioni degli studi precedenti, cioè che : “ridurre la deforestazione tropicale è un’opzione considerevole e a basso costo per mitigare il cambiamento climatico“.

Questo nuovo studio calcola anche la quantità di emissioni che possono essere evitate per ridurre la deforestazione tropicale e la buona notizia è chel’89% delle potenziali riduzioni delle emissioni a basso costo si trovano nei 47 Paesi tropicali che hanno già segnalato la loro intenzione di ridurre le emissioni da deforestazione in cambio di finanziamenti basati selle performance (REDD +)”.

Il rapporto “The Future of Forests: Emissions from Tropical Deforestation with and without a Carbon Price, 2016–2050” di Jonah Busch and Jens Engelmann, del Center for Global Development (Cgd) è disponibile a questo link.

(Foto: crustmania)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here