banyan baniano albero più grande del mondo

Baniano o Banyan: il fico strangolatore, l’albero sacro indiano che ospita i templi dei fedeli

Questi alberi di fico hanno davvero modellato il nostro mondo, influenzato la cultura e possono aiutare a proteggere la vita sulla Terra

Gli splendidi alberi di banyan ( baniano in italiano) che si possono trovare in India o alle Hawaii, possono sfruttare o “strangolare” alberi esistenti per creare una sorta di struttura in legno che si estende in grandissima superficie, quasi a creare un piccolo villaggio che può ospitare piccoli templi e altari. 

Il baniano e le vespe impollinatrici

Il baniano (Ficus benghalensis) è una delle oltre 750 specie di fichi, ognuna delle quali è impollinata solo dalla sua specie di piccole vespe che si riproducono solo all’interno dei fichi dei loro alberi partner. In tutto il mondo, i baniani e molte altre specie di fichi si sono inseriti in diverse culture umane, grazie ad una biologia sorprendente e a una relazione di 80 milioni di anni con le loro vespe impollinatrici.

Il fico strangolatore con radici giganti

Il banianio è un fico strangolatore. Cresce da semi che si depositano su altri alberi. Le radici che mandano verso il basso soffocano i loro ospiti e si trasformano in robusti pilastri che sostengono i rami e che assomigliano a nuovi tronchi d’albero.

banyan baniano
Ficus strangolatore (di alberi) o ficus sacro: ecco un esemplare di baniano non troppo grande

L’albero più grande del mondo

I Banyan sono gli alberi più grandi del mondo in termini di area che coprono. Il più grande oggi vivo è nello stato indiano dell’Andhra Pradesh. Copre 1,9 ettari (4,7 acri) e può ospitare 20.000 persone.

baniano banyan
Un esemplare dalla copertura notevole che conferma essere il Banyan l’albero più grande del mondo per estensione

Città ecologiche che alimentano flora e fauna

I baniani sono strutture ecologiche e isole di biodiversità. Producono vasti raccolti di fichi che sostengono molte specie di uccelli, pipistrelli della frutta, primati e altre creature, che a loro volta disperdono i semi di centinaia di altre specie vegetali.

La storia da Alessandro Magno a John Milton

I primi europei ad incontrare gli alberi di banyan furono Alessandro Magno e il suo esercito, che raggiunsero l’India nel 326 AC. Gli appunti che riportarono in Grecia informarono Teofrasto, il fondatore della moderna botanica, e – alla fine – condussero il poeta inglese del XVII secolo John Milton a scrivere in Paradise Lost che Adamo ed Eva fecero i primi vestiti con foglie di baniano.

Baniano albero sacro indiano
In questo esemplare di Banyan ( ficus benghalensis)  si può apprezzare la grande altezza delle radici

L’albero sacro e medicinale indiano

Gli indù dicono che un albero di baniano a Jyotisar è quello in cui Krishna era al di sotto quando pronunciava il sermone della Bhagavad Gita.
Per migliaia di anni, le persone hanno usato i baniani come fonti di medicinali. Oggi in Nepal, le persone usano foglie di banyan, corteccia e radici per curare più di venti disordini.
I testi indù scritti più di 2500 anni fa descrivono un “albero del mondo” cosmico, un baniano che cresce sottosopra con le sue radici nei cieli. Il suo tronco e rami si estendono alla Terra per portare benedizioni all’umanità.
Durante la lotta indiana per l’indipendenza dalla Gran Bretagna, gli inglesi impiccarono centinaia di ribelli fino alla morte su alberi di banyan. L’India indipendente ha reso il banyan il suo albero nazionale.

Banyan albero sacro indiano
In Thailandia è stato ricavato un Buddha dalle radici del Banyan

Le esportazioni alle Hawaii

I baniani delle Hawaii non sono nativi. Le persone che li hanno piantati lì includono Franklin D. Roosevelt, Richard Nixon, Amelia Earhart e Louis Armstrong.

L’albero del futuro contro la deforestazione

Questi alberi hanno influenzato lo sviluppo della nostra specie e possono arricchire anche il nostro futuro, aiutandoci a ripristinare le foreste pluviali danneggiate e proteggere la fauna selvatica minacciata.

Fonte

LEGGI ANCHE:

IL BOOM IN EUROPA DEL BAOBAB, L’ALBERO FARMACISTA AFRICANO

Il GINKO BILOBA, ALBERO SACRO GIAPPONESE

Il PALO SANTO, SCACCIA PENSIERI NEGATIVI E ZANZARE

E’ IN ITALIA L’ALBERO PIU’ VECCHIO DEL MONDO

albero più grande del mondo, baniano, banyan, fico strangolatore, ficus


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter