Home Ambiente Abolire i botti di capodanno come segno di civiltà: firma la petizione

Abolire i botti di capodanno come segno di civiltà: firma la petizione

3414
1
CONDIVIDI

I botti di capodanno e i fuochi d’artificio  sono una di quelle tradizioni popolari che paiono impossibili da cancellare e da togliere dalle abitudini per festeggiare il nuovo anno.

A parte che ogni anno si fa la conta dei vari incidenti in cui incappano i più o meno esperti “dei botti di capodanno”, vorremmo ricordare in questa sede che oltre a danni e pericoli visibili, esistono anche quelli invisibili che consistono in un avvelenamento dell’aria che respiriamo attraverso un incremento del 35% la diffusione di polveri sottili velenose per la nostra salute:

arsenico, antracene, tetracloruri, alluminio, clorati vari, cloruro mercuroso, nitrati, ossalati, perossidi, solfati e solfuri, filiera, (formata da piccoli aghi di metallo) acido gallico, acido picnico, solfati di rame, ferro, carbone amorfo, clorato di barite, clorato di stronziana, piombo, ecc…

Di tutti i fuochi d’artificio in circolazione, solo il 9% (e quando li acquistiamo non lo sappiamo nemmeno) sono fabbricati legalmente e la conseguenza più che plausibile sono le centinaia di incidenti a volte mortali che invadono le cronache del giorno dopo.

Ogni capodanno una media di 6000 animali domestici (non che gli altri non subiscano) muoiono in seguito allo scoppio dei botti di capodanno : attacchi epilettici, trauma da spavento, aborto, sordità, fughe fuori controllo.

Nei gatti, e soprattutto nei cani, un botto crea forte stress e spavento tali da indurli a fuggire dai propri giardini e recinti, per scappare dal rumore a loro insopportabile, finendo spesso vittime del traffico o di ostacoli non visibili al buio.

L’uomo ha un udito con una percezione compresa tra le frequenze denominate infrasuoni, intorno ai 15 hertz, e quelle denominate ultrasuoni, sopra i 15.000 hertz. Cani e gatti, invece, dimostrano facoltà uditive di gran lunga superiori: il cane fino a circa 60.000 hertz mentre il gatto fino a 70.000 hertz. (fonte: Lega Nazionale per la Difesa del Cane)

Ogni anno i Vigili del Fuoco sono chiamati ad effettuare centinaia di interventi per recuperare cani e gatti terrorizzati rifugiati nei posti più impensabili.

Anche molti uomini – questi tuttavia spesso responsabili al contrario degli animali – pagano per i botti di Capodanno.  Basta con questa storia, facciamo una legge che ci permetta di chiudere in serenità l’anno passato e cominciare per bene con il nuovo.

La soluzione che proponiamo è quella di utilizzare fuochi artificiali altrettanto attraenti che non producono i fastidiosi botti. Sono fuochi artificiali composti da giochi di luci e musiche che vanno al ritmo dei fuochi producendo uno spettacolo “piromusicale” che non disturba gli animali ed è piacevole da vedere.

Se volete unirvi a noi in questa battaglia di civiltà, vi invitiamo a firmare la petizione a questo indirizzo!

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here