Home Alimentazione Biologica Stanchezza: combattila con queste 3 tisane

Stanchezza: combattila con queste 3 tisane

1013
1
CONDIVIDI

Tre tisane, semplici e veloci, per combattere la stanchezza e ripartire con energia.

La stanchezza è una condizione, fisica e a volte anche psicologica, che può veramente rovinarci la giornata, impedendoci di fare qualsiasi cosa.

Può avere diverse cause: allergie primaverili, carenze nutrizionali, mancanza di sonno, eccesso di stress e così via.

Esistono però dei piccoli trucchi e rimedi naturali per combatterla. Certo, è sempre necessario andare alla radice del problema per risolverlo, soprattutto se la stanchezza assume una forma cronica, perché potrebbe essere il sintomo che nasconde un problema più grave.

Comunque, come abbiamo detto, esistono dei rimedi che vengono in nostro soccorso.

Oltre ad assumere alimenti energizzanti che possono ricaricarci durante la giornata, possiamo sorseggiare delle buone tisane, preparate con fiori e piante che, grazie alle loro proprietà, combattono il senso di spossatezza. Abbiamo già parlato dell’aiuto che può fornirci il Ginseng, ad esempio, considerato, tra tutte le piante, il migliore nel compito di limitare la sensazione di spossatezza. Di questa pianta solitamente viene utilizzata la radice che ha un principio attivo chiamato ginsenoside, grazie al quale la persona che assume Ginseng sente meno la fatica e potenzia la resistenza fisica. Di piante con queste proprietà, però, ce ne sono varie e anche molto comuni, con cui realizzare delle ottime tisane energizzanti. Vediamone insieme tre.

Tisana all’ortica

L’ortica è una pianta versatile, utile soprattutto per disintossicare l’organismo. Non solo: il quantitativo di nutrienti in essa contenuti è davvero notevole: contiene flavonoidi, che proteggono i capillari e i vasi sanguigni, ma anche calcio, potassio, fosforo, ferro, silicio, manganese, titanio, magnesio, vitamina del gruppo B e acido folico. È presente anche un’elevata quantità di proteine.




Come abbiamo accennato, la sua assunzione aiuta ad eliminare le scorie dall’organismo, e già questo contribuisce a farci sentire meglio, più “leggeri ed energici”. Per quanto riguarda la stanchezza, invece, è particolarmente utile contro l’affaticamento intellettuale e il senso di spossatezza dato da una digestione lenta. Fate bollire un cucchiaio di foglie sminuzzate in una tazza di acqua per 5 minuti. Lasciate in infusione per altri 10 minuti, filtrate e bevete. Attenzione a eventuali allergie.

Tisana al rosmarino

 Il rosmarino è una delle piante maggiormente adoperate in cucina, è profumatissimo e aggiunge ai piatti un sapore delizioso. Ma non è tutto. I suoi fiori e le sue foglie contengono un olio essenziale particolarmente adatto in casi di grande stanchezza. Per creare una tisana a base di rosmarino, versate 30 grammi di fiori in un litro d’acqua e lasciate bollire per 5 minuti. Lasciate in infusione per altri 15 minuti, filtrate e bevete. La tisana è sconsigliata in caso di gravidanza.

Tisana alla cannella

La cannella è una spezia conosciuta soprattutto per la sua capacità di combattere e prevenire il diabete, ma è anche un ottimo stimolante, in caso di stanchezza lieve. Per realizzare la tisana, mettete due bastoncini di cannella in 15cl di acqua e portate a ebollizione. Spegnete e lasciate in infusione per 15 minuti, filtrate e bevete.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here