Home Alimentazione Biologica Shampoo secco fai da te

Shampoo secco fai da te

982
2
CONDIVIDI

Capita spesso per vari motivi  di aver fretta di uscire di casa e non avere il tempo di lavare i capelli. A volte può succedere anche nei casi di influenze, malattie, in momenti in cui siamo impossibilitati a lavarci normalmente i capelli.

Un’ idea utile per e veloce per rimuovere la patina di sporco depositata sui capelli è lo shampoo a secco. Quello in commercio oltre ad avere un costo elevato, è spesso poco naturale. Ecco quindi come possiamo risolvere questo inconveniente con uno shampoo secco fai da te

Ingredienti:

  • 2 cucchiai di farina di riso 
  • 2 cucchiai fecola di patate
  • 2 cucchiai di amido di mais
  • 6-10 gocce di olio essenziale di limone o lavanda o l’essenza che preferite ( queste sono consigliate perchè lasciano il capello più pulito e luminoso )

Procedete mescolando tutti gli ingredienti e agitate vigorosamente per circa 3-4 minuti. Distribuite il prodotto direttamente sul cuoio capelluto, massaggiate bene e lasciate agire per qualche minuto e poi procedete spazzolando bene i capelli e procedete passando il phon a testa in giù su tutta la capigliatura. A questo punto procedete con la vostra piega abituale.

Il prodotto può essere conservato in vasetti di vetro. Se i vostri capelli sono scuri potete aggiungere anche 2 cucchiai di cacao puro alla miscela, donerà bei riflessi.

Un’altra ricetta veloce per lo shampoo secco è la seguente:

  • un cucchiaio di amido di riso
  • un cucchiaio di argilla bianca
  • 3 gocce di olio essenziale di limone

Il procedimento è sempre lo stesso, mescoliamo tutti gli ingredienti e agitiamo bene il prodotto, controllando che non si formino grumi, che provvederemo a schiacciare eventualmente con una forchetta. Il prodotto va poi distribuito come detto precedentemente.

Anche la farina di ceci possiede un notevole potere pulente, in questa ricetta la inseriamo:

  • un cucchiaio di farina di riso
  • un cucchiaio di farina di ceci
  • 3 gocce di olio essenziale di lavanda

Procedete come detto precedentemente.

 

 

2 COMMENTI

  1. “Il prodotto va poi distribuito come detto precedentemente”. Peccato non ci sia nessuna spiegazione su come debba essere destribuito. E tolto.

    • Ciao Jolanda grazie della segnalazione, erroneamente era stata cancellata la parte relativa alla distribuzione del prodotto. 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here