Home Alimentazione Biologica Rimedi contro le allergie più pericolose

Rimedi contro le allergie più pericolose

586
0
CONDIVIDI

Aumentando le possibilità di interazione con materie che causano allergie, deve aumentare anche l’informazione di ciò che bisogna fare in casi di emergenza. Inoltre, con la bella stagione infatti si sta maggiormente all’aperto ed è più facile incorrere in punture di insetti che possono risultare addirittura ( e purtroppo ) letali. Spesso capita di sottovalutare campanelli d’allarme che precedono il verificarsi dello shock anafilattico,  alcuni sintomi indicano che la reazione allergica sta evolvendo rapidamente: ad esempio il prurito ai palmi delle mani, piante dei piedi e testa, che poi tende a estendersi ovunque, seguito da pallore e sudori freddi, respiro sibilante. I sintomi cambiano a seconda del fattore scatenante: nel caso dei farmaci prevalgono i disturbi cardiocircolatori e l’evoluzione verso il collasso è rapida 5-15 minuti, con i cibi i sintomi insorgono in media entro 30 minuti e interessano quasi sempre il sistema respiratorio. Purtroppo nel 20% dei casi manca l’orticaria e questo porta a errate diagnosi come attacco d’asma o abbassamento di pressione, anche nei bambini i sintomi iniziali possono essere difficili da capire: i bimbi smettono di giocare, piangono, non vogliono essere disturbati, sono pallidi, freddi.

Non ci sono soltanto gli insetti, infatti lo shock anafilattico può avvenire attraverso il contatto con la sostanza a cui si è allergici, purtroppo, e per quante precauzioni si possano prendere, non si può avere la certezza di evitare queste sostanze, alcuni farmaci del tutto insospettabili possono, infatti, dare alcune reazioni incrociate con il farmaco a cui si è allergici.

 

Gino Favola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here