Quiche ai funghi

Le quiche sono un piatto veloce e saporito, una cena dell’ultimo minuto. Il tempo di preparazione è irrisorio e nel mentre si aspetta che cuocia apparecchiamo la tavola e completiamo tutti i vari riti pre-cena! Consigliatissimo è avere sempre pronto nel frigorifero un rotolo di pasta sfoglia, preferibilmente bio! La si può farcire come si preferisce, con verdure, ortaggi, lascia libero spazio alla fantasia ed ai residui del frigorifero.

Questa quiche è un po’ anomala perché non ci sono uova nella farcitura, così come previsto nella ricetta classica delle quiche.

Occorrono:

 1 rotolo di pasta sfoglia bio

400 gr di funghi trifolati o misti già puliti

Aglio

Olio evo

Sale e pepe q.b

1 confezione di besciamella di soia

250 gr o più di fior di latte o scamorza

Una tazzina di vino bianco

 

Far imbiondire l’aglio con un poco di olio evo, poi aggiungere i funghi lavati e tagliati a fette. Far cuocere a fuoco moderato, aggiungere sale e pepe e sfumare con un poco di vino bianco. Se occorre, aggiungere un poco di acqua durante la cottura. Nel frattempo cacciare la pasta sfoglia dal frigo, cosicché non si sgretoli mentre la si srotola. Una volta pronti i funghi lasciar raffreddare.

Srotolare la pasta sfoglia in una pirofila lasciando anche la carta da forno che esce dalla confezione, bucherellare il fondo con i rebbi della forchetta e cospargere uniformemente di besciamella. Aggiungere il formaggio scelto tagliato a fettine ed in ultimo i funghi, che nel frattempo si saranno freddati. Mi raccomando di non aggiungere imbottiture ancora calde sulla pasta sfoglia per evitare che si sciolga.  

Infornare in forno già caldo a 180° per 30 min.

Buonissima!

Se la provate poi fateci sapere com’è!

Nina O.

 

cucina vegetariana, eco ricette, quiche ai funghi, ricette vegan, ricette vegetariane


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter
Per favore inserisci un indirizzo email valido
Questo indirizzo è già in uso
The security code entered was incorrect
Grazie per esserti iscritto