Home Alimentazione Biologica Polpette di verza

Polpette di verza

406
0
CONDIVIDI

Pane raffermo? Provate gli involtini di polpette di verza!

Un po’ in tutte le case capita di trovarci con del pane avanzato, e allora che fare?  La crosta generalmente la frullo quanto più finemente possibile e ne ricavo del pangrattato. E siccome nelle nostre case non si butta mai nulla, proviamo a riutilizzare anche la mollica.

Procuratevi una verza media e provate a fare questi buonissimi involtini!

–          Una verza di medie dimensioni

–          Mollica di pane

–          Noce moscata

–          Pepe

–          Sale

–          Pangrattato, se occorre

–          Un tocchetto di burro

–          Stuzzicadenti lunghi

Far sbollentare le foglie intere di verza fino a cottura quasi ultimata, facendo attenzione a non romperle. Colarle, ma non buttare tutta l’acqua di cottura perché una sua parte la utilizzeremo per ammollare, non troppo però, la mollica di pane. Una parte di verza ridurla in pezzi piccoli e conservare alcune foglie per intero; serviranno per chiudere le polpette. Il numero di foglie integre da conservare varia in base alla quantità di pane che avete a disposizione ed al numero di polpette che potrete formare. Strizzare la mollica per bene e metterla in una ciotola, a cui aggiungere noce moscata, sale, pepe e la verza tagliata a pezzetti. Amalgamare il tutto, se il composto risulta troppo appiccicoso aggiungere del pangrattato, o se preferite farina di ceci. Formale delle polpette e chiuderne ciascuna in una-due foglie di verza, a mo’di rotolino che andrà chiuso con un lungo stuzzicadenti. Far sciogliere in una padella antiaderente un tocchetto di burro, aggiungere gli involtini e sfumare con un po’ di vino. Far cuocere a fuoco lento per qualche minuto e servire. Personalmente aspetto che sulla verza dell’involtino si formi un po’ di croccantezza.

BUONISSIMI!

Nina O.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here