Home Alimentazione Biologica Pasqua, creare alberi e ghirlande con il riciclo creativo

Pasqua, creare alberi e ghirlande con il riciclo creativo

2104
0
CONDIVIDI

Ogni momento è buono, per gli appassionati di riciclo creativo, per darsi da fare e realizzare qualche simpatica idea. Visto il periodo, oggi vogliamo proporvi alcune idee inerenti alla Pasqua.

Al di là del significato che attribuite o meno alla festa, queste idee potrebbero esservi utili a far divertire ed esercitare i vostri bambini nel riciclo creativo, stimolando la loro creatività e manualità.

Albero di Pasqua

Meno conosciuto del suo fratello invernale, l’albero di Pasqua è una tradizione che viene dal Nord Europa.

Tipica della Scandinavia, questa pratica, proprio perché in comunione con la primavera, simboleggia rinascita e prosperità. Come nel caso del suo parente invernale, anche per questo tipo di albero viene utilizzata una pianta stagionale, decorata con simboli tipici del periodo: uova pasquali, fiori e nastrini colorati.

Invece di utilizzare delle piantine, potete decidere di andare nei boschi e raccogliere qualche ramo secco, o intrecciare dei fili di ferro, modellati per richiamare l’idea dei rami, con della carta crespa verde.

Con questi rami, riempite un vaso che andrete poi a decorare con le uova.

Per realizzarle, potete utilizzare della lana colorata. Gonfiate dei palloncini di piccole dimensioni. Immergete la lana in un recipiente con della colla vinilica (potete anche usare una variante fatta in casa, trovate qui la ricetta) e passate i fili attorno al palloncino, lasciando dei fori, in modo da creare una specie di rete. Passate ancora un po’ di colla e lasciate asciugare per mezza giornata. Poi bucate o, se riuscite ancora meglio, sgonfiate e tirate via i palloncini. Decorate con dei nastrini colorati e appendete il tutto al vostro alberello.

Se avete delle vecchie decorazioni natalizie, potete rivestirle con la lana, utilizzando sempre la colla e facendo dei giri strettissimi di diversi colori.

Ancora meglio, in alternativa potete creare dei biscotti a forma di uova da appendere ai vostri rametti.

Ghirlanda

Mentre l’albero di Pasqua inizia a essere un po’ più conosciuto e usato anche qui in Italia, forse le ghirlande sono ancora una novità nella decorazione delle case. Se vi piace l’idea, ecco il procedimento, spiegato originariamente sul blog viladoartesao, per crearle.

Vi servirà del cartone molto resistente come base, tanta carta da regalo riciclata, in più della colla resistente, dello spago, forbici, tempere e pennarelli, perline colorate o bottoni e, se li avete, degli occhi mobili per bambole.

Disegnate due cerchi concentrici su un pezzo di cartone molto resistente e ritagliateli.

ghirlanda 1

Tingete il vostro anello di cartone del colore scelto (in genere per rendere i colori più brillanti, si passa prima una mano di bianco).

In un foglio a parte, disegnate un grande coniglio. Vi servirà da cartamodello. Allo stesso modo, ritagliate una specie di stendardo. Le vostre sagome dovranno essere su per giù in questo modo:

ghirlanda 2

Usate la sagoma del coniglio ottenuta per ricalcare i vostri modelli sulla carta da regalo e sul cartone rigido.

Ritagliatele e rivestite i vostri coniglietti di cartone con i fogli colorati, in questo modo:

ghirlanda 3

Ritagliare con la carta colorata tutti i dettagli, come il nasino dei conigli, fiocchi e papillon e incollateli. Non dimenticate le zampette che andranno costruite usando lo spago e il cartone.

Con la stessa tecnica descritta prima, ritagliate dei modelli per le carote. Riportatele su cartone e coloratele con le tempere.

Colorate lo stendardo e scrivetegli su quello che volete!

Incollate gli occhi mobili sui conigli. E completate, decorando la vostra ghirlanda con tutto quello che avete a disposizione: perline, nastrini, fiori. Fissate tutto con la colla ed ecco a cosa dovrebbe somigliare il vostro progetto finale!

ghirlanda 4

(Foto in evidenza: thedecorologist.com)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here