Home Alimentazione Biologica Olio essenziale di limone: usi e autoproduzione

Olio essenziale di limone: usi e autoproduzione

3365
0
CONDIVIDI

Olio essenziale di limone: ha un potere astringente e disinfettante in presenza di diarrea e di emorragie è preventivo delle patologie della pelle; per la presenza della vitamina C attiva il sistema immunitario, accelera i processi di guarigione e protegge dai radicali liberi.

Il limonene è attivo nel trattamento dell’herpes labiale, non irrita la pelle ma può dar luogo a fotosensibilizzazione, evitare quindi di esporsi al sole durante l’uso. L’olio essenziale migliora l’umore e la vitalità e genera uno stato di calma e tranquillità, contribuendo ad aumentare la concentrazione .L’essenza di limone possiede proprietà schiarenti, citofilattiche, sgrassanti e depurative. È utile in caso di pelle acneica, impura, con macchie cutanee e rughe. 

  • In caso di artrite e reumatismi: L’olio essenziale possiede proprietà antiartritiche e antireumatiche. 
  • In caso di unghie fragili: L’essenza di limone è un ottimo rinforzante per le unghie deboli e sottili. Per le ferite infette.
  • Contro le stomatiti aftose: L’azione battericida, antinfiammatoria e cicatrizzante può essere di notevole aiuto in presenza di tali disturbi. 
  • Per i geloni, fragilità capillare e varici: È un ottimo rimedio per migliorare la circolazione venosa e per rendere il sangue più fluido. 
  • Per le blefariti: L’olio essenziale di limone, per le sue proprietà antisettiche, è particolarmente indicato in presenza d’infiammazioni della zona perioculare. 
  • In caso di otite: L’essenza può alleviare o addirittura eliminare gli spiacevoli disturbi provocati dall’otite. 
  • In caso di epistassi: Le sue proprietà emostatiche possono essere utili in diversi tipi di emorragia, tra cui l’epistassi. 
  • Per l’emicrania: L’essenza può essere d’aiuto in caso di cefalea ed emicrania, soprattutto se causate da disturbi reumatici.

Come possiamo autoprodurre l’olio essenziale di limone? Questo più che un olio essenziale è un oleolito, un metodo per estrarre le essenze vegetali senza l’utilizzo della distillazione. Gli Egizi i Greci e i Romani, infatti per fissare gli aromi delle piante, usavano sostanze grasse per ricavare il loro profumo e conservarne le proprietà, mettendo a macerare la parte aromatica della pianta (fiori, foglie, cortecce, radici e semi) in cere, grassi di origine animale o olio. Questo permetteva il passaggio dell’olio essenziale alla sostanza grassa, che acquisiva in questo modo il profumo e le virtù di quell’essenza,

  • 200ml di olio evo
  • 200ml d’olio di mandorle
  • 5 limoni biologici

 Procediamo a sbucciare i limoni, solo la parte gialla della buccia e mettiamola ad essiccare per un giorno se la mettiamo vicino ad una fonte di calore ) d’inverno) mentre 3 gg se siamo nel periodo estivo. L’importante è che la zona dove viene riposto sia secca e arieggiata.  Sterilizzate un barattolo di vetro della capacità di 500 ml circa. Tenete presente che deve contenere gli oli e le bucce.  A questo punto trascorso il tempo di essiccazione delle bucce disponiamole nel contenitore aggiungendo l’olio di mandorle dolci e quello evo. Chiudete contenitore con il tappo e proteggerlo dalla luce con un panno scuro. Il barattolo va conservato in un posto fresco e buio per 30 gg circa e nel frattempo ogni 2/3 gg mescolatelo e spremete bene le bucce con un cucchiaio o una forchetta. Poi richiudete e lasciate al buio comprendo bene.Trascorso il tempo di 30  gg filtrare l’olio spremendo bene le bucce e rimettete nel barattolo. Lasciate a riposo altri 15 gg. Filtrate a questo punto nuovamente l’olio, spremendo le bucce bene. Eliminate le bucce e dividete l’olio in altre ampolline oppure in altri vasetti, in base alla vostra comodità. Ora l’olio è pronto per l’uso. Ricordate sempre che va conservato al buio, meglio se conservato in bottigliette di vetro scuro. Per disinfettare l’ambiente e  migliorare l’umore: Con un diffusore di olio essenziale , spruzzare il luogo , ogni volta che è necessario, è possibile ritrovare concentrazione e  memoria o semplicemente creare un’atmosfera allegra e solare. Tra le altre cose anche aiutare a disinfettare l’ambiente . Per aiutare la digestione: Prendere una tisana di zenzero con una goccia di olio essenziale di limone oppure aggiungetene una goccia su verdure o insalate , per facilitare la digestione .

Massaggio anticellulite e gambe pesanti : Per un massaggio drenante anticellulite usate dell’olio vegetale come vettore combinato con 3/4 gocce di olio essenziale al limone. Curare l’herpes: L’olio essenziale di limone è utile anche nel caso di herpes , preferibilmente associati con olio essenziale di tea tree . In un batuffolo di cotone versare due gocce di olio essenziale di tea tree e due di olio essenziale di limone . Strofinare delicatamente la zona interessata dall’ herpes 2 o 3 volte al giorno fino completa guarigione. Migliorare la circolazione: Nella vasca da bagno aggiungere alcune gocce di olio essenziale di limone per ridurre lo stress, la fatica e attivare la circolazione. Per fare gargarismi, disinfettante: Aggiungere una goccia in una tazza di acqua e procedere al lavaggio. Pulizia e disinfezione: Aggiungere 1 goccia di o.e. di limone per lavare i piatti e nell’ultimo lavaggio per lavare i vestiti Contro le occhiaie: Per rivitalizzare il contorno occhi, aggiungere due gocce di o.e di limone in una garzetta insieme a dell’olio di mandorle dolci, applicare sulla zona oculare, massaggiando bene e ripetere il trattamento per un mese ad ogni cambio di stagione. Effetto ricostituente che dona lucentezza ai capelli: Aggiungere alcune gocce di olio essenziale al nostro balsamo neutro e frizionare bene il tutto. Potete anche aggiungere alcune gocce nell’acqua del risciacquo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here