Oleolito aromatico di aglio, peperoncino ed erbe aromatiche

Avete mai provato a controllare, nei supermercati biologici, quanto costa 1 litro di olio extravergine aromatizzato al peperoncino? Si va dai 16 euro in su. Un po’ tantino per i tempi di crisi, non credete?

Ma c’è una buona notizia: autoprodurre l’olio aromatico è davvero semplice ed economico, soprattutto se abbiamo deciso di coltivare erbe aromatiche nel nostro orto, giardino o sul balcone: è un’ottima maniera per conservarle.

Con questo olio aromatizzato si condisce a crudo: sulle insalate, sulle minestre e zuppe a fine cottura, squisito su bruschette e crostini da inzuppare in una vellutata di zucca (perfetta per questa stagione!).

Tra le altre peculiarità, quest’olio è un ottimo antibiotico e immunostimolante, grazie alla presenza dell’aglio e del peperoncino. Mentre timo, rosmarino e menta garantiscono un apporto interessante di ferro. 

 

Ingredienti per 1 litro di olio extravergine di oliva

4 spicchi d’aglio

4 peperoncini

40 gr tra menta, basilico, timo, rosmarino

 

Preparazione

Tritare finemente gli spicchi d’aglio con le erbe aromatiche e aggiungete il trito ottenuto nell’olio extravergine d’oliva. Incorporate anche i 4 peperoncini.

Avvolgete la vostra bottiglia in un panno scuro dopo averla etichettata con la data di preparazione e gli ingredienti. Riponetela in un luogo fresco, buio e asciutto per 20 giorni, trascorsi i quali potrete consumare il vostro olio aromatizzato.

 

Giulia Landini

Fonte “Ecologia del risparmio

Blog “Seminterra

  

 

 

 

come fare oleolito, oleolito, oleolito fai da te, olio al peperoncino, produrre olio aromatizzato


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Commenti (3)

  • Bella ricettina ! non resta che provarla! : ).. però ho una domanda: in questa ricetta i peperoncini vanno usati i già essiccati o freschi ? ..perchè una volta avevo provato con un peperoncino fresco senza aglio e spezie e si era formata muffa sul peperoncino immerso nell’olio , però non lo avevo conservato al buio! ..o forse è proprio l’ aglio che evita la muffa?..e anche le erbette aromatiche del mio balcone come devono essere fresche o le faccio prima essiccare in un luogo fresco ventilato e al buio? Grazie

    • Ciao Valeria, sicuramente è più semplice con il peperoncino essiccato, va in ogni caso sempre conservato al buio. Il procedimento usando tutte le erbe essiccate e più sicuro e veloce e onestamente spesso uso quello. Se usi piante fresche, devi controllare le goccioline che si formano all’interno del vasetto di vetro durante il processo di macerazione e che vanno tolte onde evitare irrancidimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter

[newsletter_signup_form id=1]