L’autore di The China Study ritorna ancora in Italia per un nuovo incontro

Risultato di una ricerca durata ventisette anni, The China Study è uno studio condotto sotto la gestione congiunta della Cornell University, dell’Università di Oxford e dell’Accademia cinese di medicina preventiva e sovvenzionato dagli Istituti nazionali di sanità (National Institutes of Health, NIH), dall’Associazione americana per la lotta contro i tumori (American Cancer Society) e dall’Istituto americano per la ricerca sul cancro (American Institute for Cancer Research). Il New York Times l’ha definito il Grand Prix dell’epidemiologia.
Imponente e accurata la ricerca che ha preso in esame un’ampia gamma di malattie e fattori legati all’alimentazione e allo stile di vita nella Cina rurale e a Taiwan.
La Cina si è infatti rivelata un laboratorio ideale per le indagini condotte dal dott. Campbell, grazie alla disponibilità di dati affidabili su malattie e mortalità forniti dal governo cinese e grazie alla presenza di una popolazione geneticamente stabile con caratteristiche alimentari molto diverse.
Il progetto “ha prodotto più di 8 mila associazioni statisticamente significative fra i vari fattori dietetici e le malattie”.
La scoperta più significativa riguarda la correlazione tra consumo di proteine animali e il rischio di sviluppare malattie croniche degenerative. Fino al punto che patologie come il diabete, le cardiopatie, l’obesità possono essere fatte regredire – sono le conclusioni dello studio – attraverso una dieta sana.

T. Colin Campbell, il ricercatore americano autore del The China Study, ritorna in Italia.  A Rimini in anteprima i risultati del nuovo libro dellʼautore di The China Study. Dopo il successo 2012 A Vicenza, Be4eat – Think about eat ritorna ancora più prezioso e approfondito con una due giorni di formazione completa e continua.

Tante le novità e le attese di questa nuova edizione: la seconda pubblicazione del dr. T. Colin Campbell, in stampa proprio in queste settimane in America e illustrata in anteprima in Italia proprio in occasione di Be4eat Rimini. La presenza di altri specialisti italiani ed europei ad un appuntamento con la prevenzione e la salute che si sta trasformando in un punto di riferimento e confronto per molti medici e specialisti italiani e non solo.  

Le ultime ricerche e i principali studi dal mondo medico e scientifico commentati direttamente dal dr. Campbell e da altri esperti nutrizionisti di fama per dare credito ad un nuovo approccio alla medicina che parta principalmente dallʼalimentazione e dalla cura di ciò che mangiamo.  
Per presentare al pubblico tutte le novità raccolte in un anno di lavoro e ricerca, Be4eat 2013 si ingrandisce e promuove non uno, bensì due giorni di formazione con ancora più stand dedicati, possibilità di alloggi convenzionati e incontri in cui fare gruppo, sentirsi parte di qualcosa di speciale che cresce, si sviluppa e approfondisce tematiche sempre più pressanti e importanti sarà più facile e concreto per tutti.

Per approfondire l’argomento e per avere maggiori informazioni cliccate qui.

alimentazione sana, Be4eat rimini, regole alimentazione, T. Colin Campbell, the china study


Gino Favola

Laureato in Scienze Politiche, da sempre sono stato appassionato dai temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità. Da sempre convinto che l'economia debba essere ricondotta sotto le leggi della società civile, mi sono interessato a letture come quelle di Tiziano Terzani, Simone Perotti, Michael Pollan. Mi occupo nello specifico della sezione " ecoreati" per dare uno strumento in più, una sentinella attiva nel territorio, che da voce a tutte le segnalazioni dei nostri lettori che condividono con noi la sensibilità per la difesa dell'ambiente e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter

[newsletter_signup_form id=1]