Home Mondo Veg Catering vegetariano: come organizzare una festa completamente cruelty-free

Catering vegetariano: come organizzare una festa completamente cruelty-free

537
0
CONDIVIDI

Le diete vegetariana e vegana sono ormai una scelta di vita piuttosto diffusa, anche in Italia. Alla luce di ciò, il mercato alimentare si sta modificando per venire incontro alle esigenze di una crescente fetta della popolazione che prende sempre più coscienza della necessità di attuare scelte sostenibili e di amore nei confronti degli animali.

Nel nostro Paese il cambiamento risulta essere ancora un po’ lento e, in alcuni casi, si può fare fatica a trovare servizi che possano soddisfare appieno le proprie esigenze.

Al fianco di un sempre più crescente numero di negozi bio che vendono prodotti ad hoc per questa fetta di popolazione, nascono, timidamente, anche i primi fast food vegani e servizi di catering.

I servizi di catering, in particolare, sono una scelta obbligata per chi ha abbracciato una dieta vegetariana e vuole festeggiare i propri momenti importanti, come matrimoni, coffee break aziendali, feste di compleanno o altro, senza l’imbarazzo e la difficoltà di non sapere a chi rivolgersi o che cosa proporre nel menu.

Forse non tutti lo sanno, ma esistono diverse realtà del genere attive sul suolo italiano, soprattutto a ridosso delle grandi città, dove vegetarianesimo e veganesimo sono più diffusi.

Accedervi non è difficile: ogni società ha il suo sito internet, attraverso il quale può proporre pacchetti particolari in base alle diverse esigenze ed essere facilmente contattata dagli utenti.

catering vegetariano

Il Nord Italia è sicuramente l’area dello Stivale più servita da questa tipologia di catering. Per eccedere ai servizi basta una telefonata o la compilazione di un pratico modulo online. Buone anche le proposte per il centro Italia. Nel mezzogiorno, il numero di aziende che offre servizi catering vegetariani scende un po’, pur mantenendo qualità e creatività dei piatti offerti a livelli altamente competitivi.

Accedendo ai siti delle aziende è possibile, attraverso la compilazione di form di richieste informazioni, avere a disposizione menu personalizzati, buffet caldi o freddi, primi e secondi vegetariani e vegani sfiziosi e creativi, finger food, proposte per rinfreschi e cocktail.

I catering in genere offrono sia servizi d’ufficio, che organizzazione di cene a domicilio, per piccoli e grandi eventi.

L’assortimento gastronomico proposto è molto ampio e spesso comprende:

  • pane di farina integrale, cotto in forno a legna;
  • pasta bio;
  • tofu e wakame;
  • birre artigianali, tè e tisane.

Come spiegato in precedenza, i menu sono personalizzabili in base alle esigenze dei clienti.

Spesso, i catering offrono in accompagnamento ai piatti stoviglie biodegradabili, ciotoline in legno, cesti di paglia e vassoi di bambù, per garantire un servizio che sia sostenibile a 360°.

Per fare un esempio, uno dei più semplici, un menu vegetariano offerto da un servizio di catering può comprendere antipasti composti da finger food rigorosamente vegetariani, fagottini di riso, verdure in pastella e altre proposte sfiziose. Primi arricchiti di gustose creme o salse a base di verdure o legumi. Secondi piatti che vedono un alternarsi tra torte salate, verdure ripiene magistralmente elaborate, hamburger e altre pietanze a base di tofu e soia. I dolci, rigorosamente artigianali anch’essi, sono torte a base di macedonie di frutta, creme cioccolato o pasticcere a base di soia o riso, dalle quali sono bandite le uova o altri ingredienti di origine animale.

Insomma, le alternative sono davvero tante e possono soddisfare ogni tipo di esigenza. Per avere un’idea più approfondita dei servizi offerti, potete visionare una lista di aziende che offrono catering vegetariano a questo link.

(Foto in evidenza: Migle Seikyte; Foto interna: Kris Krug)