Home Alimentazione Biologica Jim Carrey contro la politica dei vaccini

Jim Carrey contro la politica dei vaccini

223
0
CONDIVIDI

Jim Carrey e la sua compagna Jenny McCarthy sono diventati sostenitori della lotta all’autismo da quando al loro figlio Evan è stata diagnosticata la malattia. Si sono concentrati sul vaccino MMR (Vaccinazione contro morbillo, orecchioni e rosolia) come causa di autismo e sul mettere in guardia i genitori a essere cauti sui vaccini.

Carrey non è così agguerrito come potrebbe perché non ritiene che tutti i vaccini sono dannosi e soprattutto non necessari, è convinto che alcune epidemie del passato siano state debellate dalla vaccinazione di massa.

E’ incredibile quanto sia potente la disinformazione quando diventa parte di una cultura che ci viene scodellata fin da quando nasciamo. Ci convincono che la scienza agisce a nostro beneficio, viviamo immersi in un ambiente familiare e sociale dove genitori, familiari, e concittadini sono certi della correttezza ed etica  della scienza senza avere però mai verificato se le cose stiano come ci viene detto, e a nostra volta entriamo nella schiera dei disinformati.

Jim Carrey può essere considerato un moderato nella lotta contro i vaccini, per la sua credenza che i vaccini possano essere in qualche modo utili si batte per la produzione di vaccini “green” senza tossine e nel 2008 ha partecipato alla Green our Vaccines March.

Carrey ha recentemente risposto a un commento di Campbell Brown della CNN sulla questione dei vaccini. Un “tribunale speciale  dei vaccini” afferma che i vaccini per il morbillo, parotite, rosolia non sono stati ritenuti responsabili dell’autismo dei querelanti e quindi il vaccino è sicuro.  Sono stati esaminati tre casi su 5.000 per valutare la possibilità che il vaccino MMR abbia causato l’autismo.

Carrey paragona il caso a quello dell’industria del tabacco. Utilizzare solo tre casi osservati come motivo per dire che il vaccino è sicuro, non significa che lo sia. Sarebbe come dire che tre fumatori non si sono ammalati di cancro ai polmoni quindi non preoccuparti degli effetti sulla salute del fumo delle sigarette.

Attualmente (negli USA) ci sono 36 vaccinazioni nel programma vaccinale dell’infanzia. Gli unici studi che sono stati rilasciati e considerati validi dal governo sono di coloro che traggono profitto da questi vaccini.

La verità è che in alcuni casi i vaccini potrebbero essere causa di autismo o altre complicazioni.

C’è stato un aumento di autismo e altri disturbi del comportamento nei bambini come Sindrome di Asperger, ADD e ADHD. E’ possibile che le tossine nei vaccini abbiano un ruolo in questo.

E’ logico considerare che la scienza ha dimostrato che le tossine possono avere una parte in questo problema crescente.

Le case farmaceutiche fanno soldi con i loro vaccini. Negli Stati Uniti i bambini sono sottoposti a molti vaccini più che in qualsiasi altra nazione del mondo.
Carrey cita un rapporto di una indagine del Congresso del 21 Agosto 2000 dal titolo “I conflitti nella Politica dei Vaccini”.


Nel corso di questa indagine è diventato sempre più chiaro che la VRBPAC e l’ACIP (i due principali comitati consultivi che determinano il programma vaccinale) sono dominati da individui con stretti rapporti di collaborazione con i produttori di vaccini. Questo non è mai stato l’intento del Federal Advisory Committee Act, che richiede che nei comitati consultivi sia rappresentata una diversità di vedute.

E’ possibile che dietro la segnalazione che in Minnesota 1 su 80 bambini è affetto da autismo vi sia il fatto che il numero di vaccini iniettati è aumentato?
E’ ancora in discussione se ogni bambino ha veramente bisogno di tutti i vaccini che il governo ha stabilito come necessari.

Come genitore inietteresti al tuo bambino alluminio, mercurio, etere, formaldeide e antigelo? Quando il tuo bambino viene vaccinato viene esposto a questi ingredienti che vengono utilizzati per conservare e potenziare i vaccini.

Le informazioni sulla sicurezza dei vaccini non dovrebbero includere anche quelle che non vengono dalle aziende che traggono profitto da ogni vaccinazione che viene fatta a un bambino e adolescente?

Mentre è importante proteggere i bambini dalle malattie è anche altrettanto importante capire che ci sono alcuni rischi che provengono dai vaccini. Sono necessarie ulteriori ricerche da parte di soggetti esterni per assicurare che il pubblico non prenda una decisione senza conoscenza.

In questo video, tradotto da Lorenzo Acerra,  Jim Carrey dice che la politica e’ piuttosto molto latitante…. sulla commercializzazione della salute dei neonati a favore dell’industria dei farmaci:

Autore: Luciano Giannazza

Fonte

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here