Home Alimentazione Biologica Quali sono i cibi utili per la memoria

Quali sono i cibi utili per la memoria

9369
1
cibi utili per la memoria

La memoria, uno degli aspetti essenziali della nostra vita, ma anche una delle capacità della nostra mente che risente maggiormente dello stress e della frenesia.

Ma come favorirla? Esiste un modo per aiutare la nostra memoria che passa per l’alimentazione che, ormai abbiamo imparato, è essenziale per favorire il nostro metabolismo e il nostro cervello.

Ecco quali sono i cibi utili per la memoria e che ci possono aiutare a ricordare di più e più a lungo.

Omega 3

Gli omega 3, così come anche il fosforo, sono degli elementi essenziali per aiutare la nostra memoria. Contenuti nel pesce, soprattutto nel salmone, si trovano anche nei semi di lino e nelle noci. Importantissimi per il cervello, migliorano l’umore e rendono più acuta la memoria, sia a breve che a lungo termine. Inoltre, mantengono le membrane del cervello flessibili e se assunti in gravidanza sembra che aumentino l’intelligenza del feto. Attenzione a non abusarne però.

Tiamina

La tiamina, anche chiamata vitamina B1, è una vitamina idrosolubile che si comporta come un coenzima e che converte il glucosio in energia. Essenziale per determinate funzioni del nostro corpo, migliora l’attività mentale, quella dei nervi, dei muscoli e del cuore.
La si può trovare negli alimenti non raffinati, come il germe di grano, la crusca, il farro e l’avena. Inoltre, è presente nella frutta a guscio come noci, pinoli, arachidi, anacardi, nei cereali e nel pesce.

Vitamine

Le vitamine, lo sappiamo, sono essenziali per la nostra vita e, nel caso della memoria e più in generale del funzionamento del cervello, giocano un ruolo fondamentale. Le vitamine del gruppo B, ad esempio, sono essenziali per favorire la trasmissione delle informazioni. Tra le più importanti troviamo la B6, la B12 e l’acido folico (B9). Sono contenute nel pesce, nelle lenticchie, negli asparagi e nelle arance.

Poi abbiamo la vitamina C, essenziale a contrastare l’azione dei radicali liberi. È contenuta nei broccoli, nei pomodori, nei frutti di bosco e negli agrumi. Anche la vitamina E è essenziale per proteggere le cellule dai danni dovuti alla formazione dei radicali liberi. Gli alimenti più ricchi sono le noci, le nocciole e l’olio di oliva.

La vitamina A, contenuta nelle carote, nelle albicocche e in tutti gli alimenti di colore arancione-rosso, ha la facoltà di aumentare la memoria.

Infine, la vitamina D, che previene l’invecchiamento del cervello, presente nei latticini, nelle uova, in alcuni cereali e pesci.

Zinco

Lo zinco svolge l’azione di aumentare la memoria e le competenze del pensiero. Gli alimenti che lo contengono sono: il pesce, la frutta secca, i semi di zucca e la carne rossa.

Loading...

Antiossidanti

Gli antiossidanti sono dei potenti antinfiammatori e proteggono il nostro organismo dall’azione dei radicali liberi, come ad esempio il ginseng. Sono contenuti in moltissimi alimenti di origine vegetale, come la verdura a foglia scura, le bacche, le fragore, i peperoni rossi e le arance. Nutrono il cervello e aiutano coordinamento e memoria. C’è chi afferma che per agire al meglio devono essere assunti insieme e non singolarmente.

Colina

Anche la colina è un elemento essenziale per la memoria e lo sviluppo cerebrale. Contenuta in particolare nel tuorlo dell’uovo, è essenziale per rafforzare le membrane e favorire la trasmissione degli impulsi nervosi.


E ancora…

Altri alimenti essenziali per la nostra memoria sono: i cavoletti di Bruxelles che prevengono le malattie dovute all’età e favoriscono le abilità nel parlare e l’attenzione, i fagioli che servono per sintetizzare la colina, il tofu e tutte le bevande, come tè verde e ginseng, che aiutano a mantenere giovane il cervello.

La colina indispensabile per lo sviluppo del feto

Come abbiamo accennato, la colina è una sostanza molto importante per il cervello. Spesso è definita come vitamina, ma non lo è. È piuttosto un coenzima che mantiene integra la struttura cellulare e le funzionalità del sistema nervoso.

È contenuta nelle uova, ma anche nei germi di grano e nella soia.

Secondo uno studio pubblicato su Nutritional Neuroscience  e Behavioural Brain Research, e riportato da La Stampa, la colina migliorerebbe addirittura lo sviluppo cerebrale del feto. Non solo, sembrerebbe che svolga un’azione essenziale per contrastare l’insorgenza dell’Alzheimer.

Affinché funzioni al meglio, però, è necessario eliminare le sostanze che ne inibiscono le proprietà, come la caffeina, la nicotina, la pillola anticoncezionale e l’alcool.30

Altre fonti vegetali dove trovarla possono essere: lattuga, cavolfiore, ma anche pomodori, cetrioli, ceci, lenticchie, piselli , fagiolini, asparagi , cavoli e spinaci.

Abbiamo parlato degli alimenti che fanno bene alla memoria; se cercate un integratore di qualità cliccate a questo link. Se volete conoscere quelli che invece ne compromettono le funzioni, potete leggere il nostro articolo: I cibi che fanno male al cervello.

(Foto: Utente Flickr Gibson Regester)

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.