Home Alimentazione Biologica Gli effetti dello stress sulla pelle

Gli effetti dello stress sulla pelle

1642
0
CONDIVIDI

Lo stress, lo sperimentiamo ogni giorno, incide non soltanto sulla qualità della nostra vita, ma anche sulla nostra salute fisica e mentale.

Lo abbiamo visto, ad esempio, quando abbiamo parlato degli effetti causati da un eccesso di cortisolo nell’organismo. Anche la salute della nostra pelle è strettamente legata ai nostri stili di vita. Ecco allora che ansia, stress e stanchezza possono avere un grosso effetto su di essa.

Addirittura, si può instaurare un circolo vizioso, perché lo stress causa problemi alla pelle e i problemi alla pelle causano stress!

Questi squilibri succedono perché lo stress aumenta la produzione di cortisolo e altri ormoni nell’organismo che, a loro volta, condizionano la secrezione di sebo. Così, una pelle già grassa diventa più incline all’insorgenza dell’acne o di altri problemi.

Inoltre, lo stress può peggiorare situazioni preesistenti, come la psoriasi e l’eczema o portare ad altre forme di irritazioni cutanee come la dermatite e macchie della pelle.

Le cellule della pelle sono particolarmente sensibili allo stress e rispondono in diverso modo agli ormoni che vengono rilasciati in queste condizioni. Queste sostanze, infatti, provocano vasocostrizione che a sua volta genera una serie di conseguenze: il tessuto cutaneo appare meno nutrito, il volto cambia colore e risulta più pallido.

malattie della pelle

Seguono anche altre conseguenze: le ghiandole sudoripare iniziano a produrre più sudore, soprattutto sulla fronte, sul palmo delle mani e sotto le ascelle. La pelle diventa opaca, ruvida, perde in luminosità e freschezza e compaiono le occhiaie.

Secondo molti dermatologi, esiste una relazione diretta tra le emozioni negative, come lo stress, e le malattie della pelle.

Ad esempio, lo stress può trasformarsi in unghie fragili, causare una caduta massiccia dei capelli e generare iperidrosi.

Per questo, per i problemi che riguardano la pelle, si dovrebbe intervenire anche con delle terapie anti-stress adeguate, in modo da rendere più efficaci e durature le soluzioni adottate per le macchie o gli sfoghi cutanei che hanno questa origine.

Proprio per questo, il dermatologo deve essere preparato a valutare questi aspetti psicologici quando tratta un paziente che riporta questi problemi:

  • Psoriasi e Acne: come accennato in precedenza, lo stress può aggravare seriamente queste condizioni. In presenza di stress, infatti, le lesioni causate dall’acne si possono infiammare, infettare e lasciare dei segni permanenti sulla pelle.
  • Ulcere nella bocca, psoriasi, dermatite seborroica: in presenza di stress la barriera protettiva della pelle può subire processi gravi di disidratazione, con come conseguenza una pelle più fragile e sensibile e molto reattiva alle sostanze irritanti, agli allergeni e a varie infezioni. Un paziente stressato, inoltre, non svolge la sua routine quotidiana di pulizia e idratazione della pelle, oltre a manifestare spesso comportamenti dannosi come lo sfregamento compulsivo o il grattarsi in continuazione.

Sebbene sia impossibile eliminare completamente lo stress, esistono numerosi modi per gestirlo, attraverso lo sport, la meditazione, lo yoga.

Ricordatevi sempre di non trascurare la corretta idratazione della pelle, di bere molto, praticare attività fisica con regolarità e prendervi del tempo per voi stessi.

Dei bagni rilassanti o dei massaggi, con degli oli essenziali particolarmente efficaci contro lo stress, potrebbero farvi veramente bene. Inoltre, cercate di dormire a sufficienza e imparate a dire di no. Tenere lo stress sotto controllo non solo apporterà benefici alla vostra pelle, ma vi aiuterà anche a vivere meglio.

(Foto in evidenza: Life Mental Health; foto interna: Walt Stoneburner)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here