Home Alimentazione Biologica Fitoestrogeni: gli alimenti che ne contengono di più

Fitoestrogeni: gli alimenti che ne contengono di più

11069
0
CONDIVIDI

Gli ormoni sono essenziali per il funzionamento del nostro organismo e per il nostro umore. Squilibri, infatti, possono avere notevoli conseguenze sul benessere delle persone.

Uomini e donne si differenziano tra di loro anche in base agli ormoni che li caratterizzano, da cui dipendono la maturità fisica e sessuale dei due corpi, così come anche determinate funzioni. Gli estrogeni sono i principali ormoni sessuali presenti nelle donne.I fitoestrogeni sono composti, presenti in numerose piante, caratterizzati da un’azione simile a quella degli estrogeni

Avere problemi ormonali, come abbiamo già visto, è una cosa molto comune nelle donne, pensiamo ad esempio al periodo della menopausa, o ai giorni a ridosso del ciclo mestruale. Anche particolari malattie, come ad esempio problemi alla tiroide, possono tuttavia essere alla base di problemi di questo genere.

Se il vostro organismo presenta uno squilibrio ormonale, è bene sapere che esistono degli alimenti che contengono fitoestrogeni, sostanze naturali ad attività similestrogenica. Assumerli potrebbe aiutare il corpo a ritornare a funzionare correttamente. Prima, naturalmente, è necessario capire se il vostro organismo presenta una deficienza o, al contrario, una sovrapproduzione di ormoni. Per questo, è sempre meglio consultarsi con uno specialista.

fitoestrogeni

Ricordate inoltre che gli alimenti che contengono fitoestrogeni naturali sono utili in menopausa e svolgono un’azione preventiva di molte malattie che insorgono in questo particolare periodo. Inoltre, sono utili a ridurre i disturbi avvertiti sia dalle donne che sono in stato avanzato di menopausa, sia da quelle che vi sono appena entrate.

Vediamo allora alcuni alimenti che contengono fitoestrogeni.

Semi di lino

Oltre a essere un superalimento, i semi di lino aiutano il vostro corpo a fare il carico di fitoestrogeni. Sembra, infatti, che siano tra gli alimenti che contengono il maggior quantitativo di queste sostanze.

Noccioline

Anche le noccioline contengono fitoestrogeni che imitano il comportamento degli estrogeni presenti nel corpo, contribuendo a colmare le lacune che possono presentarsi in seguito a una carenza di questi ormoni.

Semi di sesamo

I semi di sesamo sono ricchi di fibre e sono considerati una buona fonte di minerali. Possono essere aggiunti agli altri alimenti, anche per compensare ulteriori carenze, come ad esempio quelle di ferro o magnesio. Oltre ai semi di sesamo, può essere utilizzato anche l’olio di semi di sesamo, più versatile.


Ceci

Un po’ meno ricchi di fitoestrogeni rispetto agli alimenti di cui abbiamo già parlato, i ceci rappresentano comunque un buon modo per integrare fitoestrogeni. Possono essere consumati anche sotto forma di hummus, impreziosito da altri cibi e spezie.

Fagioli

Abbiamo già visto le diverse proprietà dei fagioli: sono un alimento sano, utile ad abbassare i livelli di colesterolo. Hanno anche una buona quantità di fitoestrogeni, anche se raramente vengono inclusi nelle diete per questo motivo.

Non sono stati riscontrati gravi effetti collaterali associati ai fitoestrogeni, tuttavia, se ne sconsiglia l’utilizzo in gravidanza o in fase di allattamento. L’alimento che ad oggi risulta essere quello più ricco di fitoestrogeni è la soia.

Al link potete trovare altri consigli su alimenti che aiutano a bilanciare naturalmente i livelli di ormoni nel nostro organismo: http://ambientebio.it/16-alimenti-che-aiutano-a-bilanciare-i-nostri-ormoni/

(Foto in evidenza: cdn.diyhealthremedy; foto interna: paleoforwomen)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.