Home Cucina e ricette Come conservare il prezzemolo tutto l’anno

Come conservare il prezzemolo tutto l’anno

25012
2
CONDIVIDI
Come conservare il prezzemolo per mantenerlo sempre fresco

Spezie ed erbe aromatiche hanno tantissime proprietà benefiche per il nostro organismo. Ma spesso non possiamo usarle durante tutto l’anno. Oggi vedremo come conservare il prezzemolo per mantenerlo fresco (sempre).

Chi non vorrebbe avere le proprie verdure e spezie preferite disponibili tutto l’anno? Una bella salsa di pomodori fresca in gennaio, con abbondante basilico: chi direbbe mai di no! Sappiamo bene però che mangiare frutta e verdura fuori stagione non è una pratica molto eco-sostenibilea… ci sono però dei metodi naturali anche per questo: vediamo come conservare il prezzemolo fresco tutto l’anno!

Conservare il prezzemolo: il procedimento

Il procedimento è molto semplice. Per conservare il prezzemolo fresco tutto l’anno è necessario innanzitutto lavare bene la quantità desiderata.

Lo step successivo è di prendere un canovaccio pulito e asciugarlo bene. È importante che le foglie non restino bagnate. Per assicurarci che sia davvero asciutto, lasciamolo a riposare in un contenitore pulito per qualche ora all’ombra.

Quando ci saremo assicurati che il prezzemolo sia ben asciugato, cominceremo a tritarlo finemente.

Ora prendiamo un contenitore a chiusura ermetica, in cui andremo a conservare il prezzemolo durante l’anno. Cospargiamo il fondo con uno strato di sale fino. Mettiamo quindi il prezzemolo tritato e ricopriamo il tutto con un altro strato sottile di sale.

Chiudiamo attentamente il contenitore e mettiamolo ancora una volta in luogo buio e asciutto. In questo modo, potrete utilizzare il prezzemolo in qualsiasi momento: lo troverete sempre verde e aromatico, come appena raccolto.

Un consiglio in più: ricordate di non aggiungere troppo sale alle pietanze che preparerete con la spezia così conservata, dal momento che quest’ultima è già salata.

Come conservare il prezzemolo essiccato

C’è un altro modo per conservare il prezzemolo in eccesso, anche se in questo modo non sarà fresco. È l’antico metodo dell’essiccazione.

Stavolta prenderemo le foglioline della pianta, senza rimuovere completamente il gambo (conservatene solo una minuscola parte). Ponetelele su un foglio di carta paglia per alimenti. Mettete quindi il tutto al sole, a essiccare. Saprete che sono pronte quando, al tocco, cominciano a sbriciolarsi.

A questo punto, prendete un vasetto a chiusura ermetica e riponete le foglioline di prezzemolo sbriciolate. Lasciate poi il contenitore in un luogo fresco e buio.

Proprietà e benefici del prezzemolo

Perché conservare il prezzemolo tutto l’anno? Per le sue tante proprietà, ovviamente! Fin dal periodo romano, quando si cominciarono ad apprezzare le sue qualità aromatiche e benefiche, il prezzemolo è diventato una pianta da orto ed è oggi coltivata praticamente in tutta Italia.

A fronte di un contenuto calorico praticamente nullo (20 kcal per 100 grammi), il prezzemolo offre una grande quantità di sostanze importanti per la salute:

  • Fibre: 5 grammi ogni 100
  • Vitamine A, C e K in abbondanza
  • Vitamine del gruppo B, in particolare tiamina, niacina e riboflavina
  • Sali minerali, in particolare potassio
  • Ferro (ma in basse concentrazioni)

Come abbiamo visto, insieme al basilico, il prezzemolo è un ottimo antibatterico naturale (come dimostra anche una ricerca scientifica). Ma i benefici sono moltissimi.

Il prezzemolo è un potente antiossidante e ha un’azione antitumorale. Valido aiuto per regolarizzare la pressione sanguigna, ha effetti benefici anche sull’anemia. Rinforza il sistema immunitario, stimola la diuresi e disintossica il fegato.

Occhio però a non abusarne: il prezzemolo, consumato in grandi quantità, è tossico.

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here