Home Alimentazione Biologica Come fare la pasta madre

Come fare la pasta madre

1427
10
CONDIVIDI
La preparazione della pasta madre partendo da zero richiede cure costanti, almeno all’inizio, poi basta una volta alla settimana.
Vi indichiamo il modo più semplice per fare la pasta madre. Poi voi volendo potete sperimentare, seguire altre correnti, questa è la più semplice. La pasta madre è un impasto di farina e acqua dove si è già avviata, spontaneamente e naturalmente, una fermentazione da parte di lieviti selvaggi e batteri lattici. Quando questa viene aggiunta a degli impasti è in grado di far lievitare, in base a quello che scegliamo dolce o salato che sia. E’ un lievito naturale che contiene contiene un mix di lieviti e batteri e rendono le preparazioni più naturali, più digeribili.
Gli ingredienti per la pasta madre:
200 grammi di farina tipo “0” biologica
100 grammi di acqua tiepida
1 cucchiaino di miele biologico (in sostituzione per farla vegan possiamo mettere una mela o un albicocca molto matura schiacciata molto bene. 
Uniamo tutti gli ingredienti insieme, e mescoliamo bene, impastando il tutto, la presenza del miele aiuta a far partire la fermentazione grazie agli zuccheri contenuti. Impastate tutti gli ingredienti per bene, fino ad ottenere una piccola palla morbida e liscia. Una volta terminata questa preparazione ponete l’impasto in una ciotola e coprite con un panno umido. La temperatura deve essere tiepida. Il tempo di riposo deve essere di circa 48 ore. Passato questo tempo la pasta madre sta già iniziando il suo lavoro e quindi noi dovremmo fare dei rinfreschi ogni 24 ore circa. Prendete 200 gr del nostro precedente impasto (la restante pasta madre o va regalata o va utilizzata per delle ricette ma non mantenuta insieme a quella nuova) e aggiungete altri 200gr di farina biologica “0” e 100 gr di acqua tiepida. Mescolare come la precedente preparazione e ottenete una pallina morbida e liscia che metterete su una ciotolina per altre 48 ore coperta da un panno umido. E’ come se avessero alimentato nuovamente la nostra pasta madre. Questo rinfresco deve essere fatto ogni 24 ore per 2 settimane, finchè la nostra pasta madre non sarà in grado di lievitare velocemente nel giro di 4/5 ore. Ecco che a questo punto sarà pronta. Trascorso tutto il periodo ed effettuato i vari passaggi ecco che dobbiamo mantenere in vita la nostra pasta madre e di conseguenza va tenuta in un barattolo chiuso in frigo e ogni settimana facciamo il nostro rinfresco, prendendo 200 gr della nostra pasta madre e aggiungendo 200 gr di farina biologica “o” e 100 gr di acqua tiepida. La restante pasta può essere utilizzata per fare molte ricette. 
 

10 COMMENTI

  1. Scusa se mi permetto di correggerti…ho notato un errore nel quantitativo di acqua del rinfresco che dovrebbe essere di 100gr (cioè la metà della farina) e non 1000gr. 🙂

  2. ciao a tutti!
    mi sto accingendo a fare la pasta madre…
    ho un dubbio e non so se ho capito bene:
    io stasera faccio l’impasto, poi lo faccio riposare 48ore, quindi fino domenica. poi prelevo 200gr e li uso o li regalo giusto?
    con il restante aggiungo e rimpasto…
    poi quando faccio dei rinfreschi ogni 24 ore devo sempre togliere 200gr e usarli???
    aiuto!
    grazie!!
    francesca

  3. Scusami ma mi perdo su un passaggio: se il composto deve riposare 48 ore come faccio a rinfrescarlo ogni 24 circa? Non capisco questo aspetto e passaggio.
    Ciao, grazie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here