smettere di bere caffe'

Smettere di bere caffè: effetti collaterali transitori, benefici e validi sostituti della bevanda

Il caffè è per molti una bevanda insostituibile, specie al mattino. Ma che cosa succede a chi decide di smettere di bere caffè?

Nel nostro Paese è visto come un’occasione di socialità, per cementare le amicizie, per dare il giusto sprint alla giornata o semplicemente per una pausa lavoro ricca d’energia.

L’altro lato della medaglia, è l’ultimo trend del caffè monoporzione. A maggior parte delle capsule di caffè è infatti molto inquinante, e ci sono svariate fonti che confermano sia la pericolosità del furano per la salute, e la poca sicurezza del processo di produzione, che recentemente ha portato a ingenti ritiri dal mercato di varie marche e lotti.

Effetti collaterali transitori quando si decide di smettere di bere caffè

  • mal di testa
  • capogiri
  • sbalzi d’umore
  • difficoltà di concentrazione specie nella prima settimana
  • aumento dell’irritabilità
  • episodi di ansia
  • stanchezza generalizzata
  • attacchi di fame
  • depressione

Perché si manifestano gli effetti collaterali?

Gli effetti collaterali summenzionati sono tutti transitori, ossia si manifestano nella prima settimana sino ai 10 giorni dalla sospensione della bevanda, come una sorta di astinenza da caffeina.

Non bere caffè stimola l’adenosina, l’ormone della stanchezza e dello sbadiglio.

Al contrario, berlo, stimola la produzione di adrenalina e dopamina, ormoni stimolanti naturali, che ci aiutano a concentrarci specie al mattino, permettendo di arrivare sul posto di lavoro svegli e carichi.

Gli attacchi di fame, ad esempio, sono dovuti al fatto che il caffè funziona come temporaneo soppressore della sensazione di fame.

Se volete, potete tenerli sotto controllo bevendo infusi freddi, non zuccherati, o sgranocchiando della frutta secca.

smettere di bere caffè
Bere troppo caffè: occasione di socializzazione, per concedersi una piacevole pausa lavoro o per cementare le amicizie. Ma sono tanti gli effetti collaterali del caffè sul nostro organismo

Benefici del non bere caffè

Miglioramento della qualità del sonno

Vi è una maggiore facilità di addormentamento e un senso di tranquillità più forte durante l’arco della giornata.

Sollievo evidente per lo stomaco

Quando si smette di bere caffè, si notano miglioramenti nei casi di reflusso gastroesofageo o acidità.

Miglioramenti intestinali

Notevoli benefici si avvertono anche nei casi di colon irritabile, con riduzione dei crampi intestinali.

Denti più bianchi

Per un sorriso smagliante è consigliabile smettere di bere caffè o quanto meno limitarne l’assunzione se se ne fa un uso eccessivo durante la giornata, in modo da impedire la formazione di quelle fastidiose e antiestetiche macchie sullo smalto dentale.

smettere di bere caffè
Benefici del bere caffè: stimola la produzione di adrenalina e dopamina per trovare la giusta carica energetica durante la giornata

Minore ingestione di zuccheri

Se si beve caffè zuccherato, ridurne il consumo potrebbe far risparmiare parecchie calorie, evitando picchi glicemici a metà mattina o a metà pomeriggio.

Diminuzione del peso

Il precedente beneficio è un aiuto alla perdita di peso ma decade se siete abituati a bere caffè completamente amaro.

Minore ansia e agitazione

Chi beve meno caffè, dopo gli iniziali effetti collaterali transitori, mostrerà meno ansia e agitazione durante il corso della giornata

Validi sostituti del caffè

Siete alla ricerca di validi sostituti del caffè? Ve ne sono davvero tantissimi: dagli infusi di malva o orzo, alle bevande idratanti (es. acqua e limone), sino a centrifughe, smoothie, acque aromatizzate senza zucchero.

Se proprio non potete farne a meno, è sempre meglio optare per il caffè biologico.

5 modi efficaci per sostituire il caffè la mattina

caffè colazione

Il caffè è una bevanda molto controversa. Accanto a ricerche che sostengono che faccia male alla salute, ce ne sono altrettante che invece smentiscono questa teoria.

Eccedere nelle cose, comunque, è sempre sbagliato. Bere troppo caffè, ad esempio, può causare disturbi del sonno, irritabilità, ansia, bruciori di stomaco.

Per diverse ragioni potremmo essere portati a dover ridurre o addirittura eliminare questa bevanda dalla nostra dieta. Ma come trovare un sostituto che ci aiuti a non apparire zombie quando andiamo a lavoro o portiamo i bambini a scuola la mattina?

A questa domanda ha cercato di rispondere l’Huffington Post che ha proposto alcuni metodi efficaci per sostituire il caffè la mattina appena svegli. Ne abbiamo scelto alcuni, inserendone due dei nostri.

Vediamoli insieme.

Massaggiare i punti di pressione

Grazie a uno studio dell’University of Michigan, sono stati scoperti dei punti di pressione tipici delle tecniche di agopuntura che possono aiutare a diminuire il senso di fatica, donandoci nuovo vigore.

I punti sono cinque e vanno stimolati per tre minuti ciascuno:  la parte superiore della testa, il punto tra il pollice e l’indice, appena sotto la parte centrale della rotula, sotto la pianta del piede, e alla base del collo.

Acqua fredda

L’acqua fredda può aiutarci a svegliare il corpo. Pensiamo ad esempio quando la mattina ci sciacquiamo abbondantemente il viso con dell’acqua ghiacciata, o quando in estate facciamo una bella doccia fredda.

Secondo l’Huffington Post, a tal proposito, potrebbe tornare utile una pratica ayurvedica chiamata Ishnan. Si tratta di una sorta di idroterapia: sotto l’acqua fredda, per energizzare il corpo, si devono strofinare braccia, gambe e piedi per due minuti.

Muoversi

alternativa al caffè
Alternativa al caffè per stare svegli: una camminata di buon mattino può avere gli stessi effetti per cominciare la giornata con la stessa carica.

Iniziare la giornata con una passeggiata aiuta la circolazione, consentendo al corpo di eliminare le tossine in esso presenti. mattutina per ottenere le endorfine che scorre e il pompaggio del sangue. 

Lo psicologo Thomas Plante addirittura afferma che potrebbe essere efficace come un espresso. Al limite, potete dedicarvi qualche minuto per effettuare dei semplici esercizi, utili ad attivare il metabolismo.

Concedersi la giusta colazione

È la colazione che determina l’andamento della vostra giornata. Fare una colazione nutriente aiuta ad attivare il metabolismo, darvi la corretta energia per ripartire e fornirvi la concentrazione necessaria.

Saltare la colazione, inoltre, aumenta le probabilità di cedere a spuntini malsani. Al link trovate alcuni consigli per una colazione energetica e salutare.

Bere limone e acqua tiepida al mattino

I benefici di bere al mattino acqua tiepida e limone sono veramente tanti. Uno di questi è il fatto che, dopo un po’ di tempo, potrete anche eliminare il caffè. Questo perché,  innanzitutto, sembra che ne elimini il desiderio e in secondo luogo perché vi fornisce una buona carica di energia. Se vi piace, potete aumentare i benefici e la carica, aggiungendo anche un pezzetto di zenzero.

Succo di erba di grano

Il succo di erba di grano è un concentrato di nutrienti. È un alimento ricco di proprietà e il suo consumo può apportare notevoli benefici alla nostra salute, tra cui appunto, ricaricarci di energia.

Questo anche grazie al suo contenuto di clorofilla che, per il nostro organismo, è un potente purificatore del sangue e ci offre continue ricariche di energia. Aumenta i livelli di emoglobina nel nostro corpo, consentendo un maggior ricircolo di ossigeno.

Articolo aggiornato il giorno 21 novembre 2021

benefici, effetti collaterali transitori, smettere di bere caffè, sostituti

Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente Bio è una risorsa informativa che affronta le tematiche relative a uno stile di vita sano e virtuoso in ogni senso.

Contattaci: [email protected]

Iscrizione Newsletter